Conclusa la formazione COF 2019/2020 e assegnati i premi del Concorso “OratorInPresepe”

Si è svolto domenica 26 gennaio 2020 il terzo ed ultimo incontro di formazione organizzato dal Coordinamento Oratori Fermani (C.O.F.) al Ricreatorio San Carlo di Fermo. Una mattinata intensa e davvero interessante, che ha visto come relatore don Paolo Canale, responsabile del Servizio diocesano di Pastorale Giovanile dell’Arcidiocesi di Fermo. “Quello di domenica – riferisce don Michele Rogante, Presidente del COF – è stato l’ultimo incontro di un percorso iniziato lo scorso settembre. Ogni anno il coordinamento organizza tre momenti formativi per tutti coloro che operano in oratorio: è un modo per creare comunione, per sentirsi sempre più in rete, ma soprattutto per accrescere le competenze necessarie per svolgere un buon lavoro con i ragazzi ed i giovani”. Tema centrale di questo ciclo di formazione è stata la figura dell’educatore, visto dalla Christus Vivit di Papa Francesco come un “accompagnatore” speciale. Dopo aver riflettuto nel primo incontro su cosa significa accompagnare (a partire dal testo di Papa Francesco) ed aver conosciuto nel secondo incontro quali sono i segreti dell’accompagnatore (ascolto, discernimento, empatia), nel terzo incontro sono state trattate le dieci caratteristiche che ogni buon accompagnatore deve maturare. Ottimo il lavoro presentato da don Paolo Canale: davvero numerosi i complimenti per gli spunti offerti e la modalità di lavoro presentata. Ormai consolidata la struttura della mattinata: celebrazione eucaristica alle ore 08.30, formazione dalle ore 09.30 alle 13.00. Confermato anche il luogo: il Ricreatorio San Carlo di Fermo, sede diocesana del COF. L’incontro di formazione è stata anche l’occasione per premiare gli oratori dell’Arcidiocesi vincitori del Concorso di Presepi “OratorioInPresepe” ormai giunto alla 6 edizione. “Pronti, partenza … vita! Di corsa seguendo la stella” il titolo del concorso targato 2019, che ha visto vincere: per la cat. Miglior Presepe, l’oratorio San Domenico Savio di Santa Maria Apparente; per la cat. Ragazzi, l’oratorio Don Bosco di Montecosaro Scalo; per la cat. Giovani, l’oratorio Dreamland di Fermo. Concluso il percorso formativo, il coordinamento non va in ferie: le proposte legate al tema dell’anno ed il sussidio del GREST per l’estate 2020 i prossimi obiettivi.

Share

10.11.2019: tutto al top anche al 2° incontro formativo COF

Si è svolto la scorsa domenica 10 novembre il secondo dei tre appuntamenti formativi proposti dal COF (Coordinamento Diocesano Oratori) agli educatori ed animatori di oratorio dell’Arcidiocesi di Fermo. Un incontro davvero interessante dal titolo “Ascolto, discernimento, empatia: i segreti dell’accompagnatore”, che si inserisce in un percorso più ampio dal titolo “eduCARE alla vita è… accompagnare” e che vede gli oratori della diocesi di Fermo formarsi a partire dai suggerimenti espressi da Papa Francesco nella Christus Vivit. Ad approfondire sapientemente i tre segreti anticipati nel titolo dell’incontro (ascolto, discernimento, empatia, che altro non sono che le tre sensibilità presentate dal papa ai nn. 292-293-294 della CV) è stato Matteo Facchino, mental coach per educatori e già membro del COF. La sua esperienza e la sua formazione acquisita negli anni attraverso studi specifici hanno permesso ai presenti di trascorrere una interessante ed utile mattinata di formazione, riportando a casa numerosi concetti ma soprattutto esempi pratici da vivere nei propri oratori. La mattinata è iniziata alle 08.30 con la celebrazione della messa, è proseguita con la formazione alle ore 09.30 e si è conclusa alle ore 12.30 con gli avvisi ed i saluti di rito da parte del presidente del COF, don Michele Rogante. L’appuntamento per il terzo ed ultimo incontro formativo, realizzati grazie al contributo dei fondi CEI per l’8xmille, è per domenica 26 gennaio sempre al Ricreatorio San Carlo, sede diocesana del coordinamento.

Maggiori info: www.oratorifermani.it;
FB: Coordinamento oratori fermani.

Share

Pronti, partenza … VITA! E’ online la PUNTATA 0 !

Eccoci pronti con un po’ di materiale online per iniziare al meglio un nuovo percorso insieme in oratorio !

Cliccando di seguito ( Pronti Partenza VITA Puntata 0 ) sarà possibile scaricare qualche idea utile per il racconto della storia, per dei giochi da vivere in oratorio, per delle attività da proporre ai ragazzi/e !
Nel file da scaricare si troveranno le indicazioni per l’animazione, il testo della storia da raccontare ( in blu il testo della storia, in rosso alcuni passi della Christus Vivit di Papa Francesco ), alcuni spunti per le attività ( “un albero a colori” e “il colore che da vita” ), le idee per dei giochi ( “formiamo le squadre” e “un tocco di colore” ) … tutto a cura del rinnovato e super attivo staff del COF !

Uno staff che però rilancia … nella collaborazione e scambio di idee: tutti gli oratori sono infatti invitati ad inviare all’indirizzo oratorifermani@gmail.com le proprie idee di attività e giochi, così da mettere al servizio di tutti il buono di ciascuno.

Aspettiamo materiale !

NB: sarà possibile trovare una “panoramica generale” dell’anno oratoriano 2019/2020 nell’area DOCUMENTI (nella barra verde in alto della homepage), TEMA ANNUALE, TEMA ANNUALE 2019/2020

Share

“Follow Yourself”: Acli e COF contro il cyberbullismo e la dipendenza tecnologica

Le Acli Marche, in collaborazione con il C.O.F. (Coordinamento Oratori Fermani), presentano “Follow Yourself”, un interessante progetto sull’informazione e la prevenzione del cyberbullismo e della dipendenza tecnologica organizzato per il prossimo lunedì 28 ottobre alle ore 21.15 c/o la sala convegni del Ricreatorio San Carlo di Fermo.

Sarà un incontro di formazione rivolto ai coordinatori di oratorio della diocesi e si inserisce come importante approfondimento su una tematica molto attuale in un percorso di formazione già avviato dagli oratori fermani lo scorso 29 settembre, dal titolo “EduCARE alla vita … è accompagnare”, nel quale si sta riflettendo proprio sulla capacità di saper accompagnare per essere un buon educatore di oratorio (10 novembre secondo incontro, 26 gennaio 2020 terzo incontro).

Con “Follow Yourself” le Acli intendono promuovere un uso consapevole delle nuove tecnologie, strumenti di comunicazione potenti ma anche pervasivi. Attraverso linguaggi adeguati alle diverse età e ai diversi ruoli dei destinatari, gli interventi metteranno in luce i vantaggi ma anche i rischi correlati all’uso dei mezzi digitali. L’incontro si svolge attraverso l’intervento di due psicologi che affronteranno le tematiche del progetto analizzando sia gli indicatori di rischio cui prestare attenzione nel comportamento dei giovani che le strategie protettive per promuovere un uso consapevole di internet e social media. Il tema dell’abuso/dipendenza da mezzi di comunicazione digitali (smartphone in particolare) sta assumendo, anche in Italia, una notevole importanza per la sua diffusione. Circa l’80% dei bambini tra i 3 e i 5 anni iniziano ad usare la tecnologia digitale. Ma il dato più preoccupante è quello relativo ai genitori: il 70% propone l’uso dello smartphone già dai 2 anni di età dei figli. Proprio per dare una giusta risposta a questo fenomeno, il COF ha appoggiato il progetto “Follow Yourself” offrendo a tutti i coordinatori di oratorio la possibilità di formarsi accuratamente.

Scarica la brochure ( Followyourself-brochure-sito )
visita il sito del progetto: https://www.followyourself.it/

 

Share

“Coraggio, non avere paura delle fatiche e godere dei bei momenti in oratorio!”: don Michele Falabretti saluta gli oratori del COF.

Sabato 21 settembre 2019 la Chiesa di Fermo ha vissuto un importante momento diocesano: il convegno di inizio anno pastorale, con la partecipazione di don Michele Falabretti (resp. del servizio nazionale di Pastorale Giovanile) e dell’Arcivescovo di Fermo, S.E. Mons. Rocco Pennacchio.

Il titolo, “Fare casa con i giovani”, ha da subito svelato i protagonisti: i giovani (tutti) della nostra Arcidiocesi, dei quali si è parlato nella relazione di don Falabretti ma dei quali ci si è anche messi in ascolto (attraverso delle video interviste) e con i quali si è parlato nei lavori di gruppo (con i giovani presenti).

Il momento della break è stato provvidenziale per chiedere a don Michele un saluto ed un augurio a tutti gli oratori del COF pronti a partire per un nuovo anno oratoriano. Di seguito riportiamo il testo del suo saluto:

“Mi hanno chiesto di fare un saluto agli oratori ed ai giovani animatori degli oratori. Ovviamente sono contento di farlo perché l’oratorio oggi è uno dei segni più belli della capacità e della possibilità di fare casa della chiesa. Quando noi riusciamo a fare delle esperienze di relazione, di vita vissuta, riusciamo a fare le cose più belle. E l’oratorio è di solito capace proprio di fare questo, di aprirsi ad un territorio e diventare una casa per bambini, per i preadolescenti e adolescenti. Questa è una cosa importante perché aiuta anche gli adulti a farsi vicini e a creare un clima che è davvero di comunità e casa. Senza di questo il vangelo perde forza e forse senza di questo il vangelo non riesce neanche a farsi capire, ad esprimersi. Vorrei invitare tutti gli oratori ad avere i coraggio di andare avanti, non avere paura delle fatiche di questo tempo e, se posso, a godere dei momenti belli che ci sono – sono sicuro – in ogni oratorio anche in quello che vive le fatiche più grandi. E poi agli animatori, soprattutto i più giovani, vorrei augurare di gustare la bellezza di prendersi cura dei più piccoli, dell’altro, perché nella dedizione, nella cura, nella custodia di un fratello c’è la possibilità di capire molto di noi stessi, di dire molto della nostra vita e di dire quanto la nostra vita possa essere profonda e abitata dalla presenza di Dio. Auguri e buon cammino a tutti!”

Il COF ringrazia don Michele e rinnova un buon lavoro a tutti !

Guarda il video

Share