Autore archivio: Michele

Festa all’oratorio: 4 giorni di festa alla Casa del Fanciullo di Morrovalle

Da giovedì 7 a domenica 10 giugno, l’oratorio “Casa del Fanciullo” di Morrovalle, in collaborazione con la Parrocchia di San Bartolomeo Apostolo, il gruppo di Azione Cattolica ed il Comune, organizza quattro giorni di festa per ragazzi, giovani ed adulti !

Si inizia giovedì 7 giugno alle ore 21.30 con un convegno dal titolo “Educare alla vita … educare alla fede” con la partecipazione di don Francesco Pierpaoli e Massimiliano Colombi.
L’incontro si terrà alla Casa del Fanciullo.

Venerdì 8 sarà la volta dei maturandi, invitati a fare festa insieme dalle ore 19.00.

Sabato 9 giugno alle ore 16.00 i ragazzi si ritroveranno per giocare insieme; alle ore 19.30 ci farà cena ed alle 21.30 ci sarà una serata giovani presso il Geleò Pub “Tra rock e passione”. I ragazzi più piccoli rimarranno alla Casa del Fanciullo per vivere una serata dal titolo “Sogna ragazzo sogna” in cui verrà presentato uno spettacolo ideato dai ragazzi di 5 elementare.

Si conclude domenica 10 giugno con la festa “Buon Compleanno Azione Cattolica”: si inizia con la messa alle ore 18.30, il saluto degli ex presidenti parrocchiali alle 19.30 ed alle 20.30 cena e festa con i “Gramonia Band e Mago Alex”.

Share

VIA LIBERA: la via crucis per giovani a Fermo !

VIA LIBERA: è questo il titolo scelto da alcuni giovani di due parrocchie di Fermo per la via crucis pensata e preparata per tutti i giovani della città (e non solo) invitati a ritrovarsi insieme per un momento di preghiera il prossimo venerdì 16 marzo, quarto del tempo di quaresima. Dalle ore 21.15 al Parco della Mentuccia, i giovani delle parrocchie di Sant’Alessandro e San Domenico di Fermo, guidati dagli educatori del gruppo Bianca Maria Poeta e Giulio Scartozzi e dai rispettivi parroci don Alfredo Giordani e don Michele Rogante, con il sostegno di don Andrea Patanè (amministratore parrocchiale nella parrocchia di Santa Lucia in Fermo), si ritroveranno per rivivere gli ultimi momenti della vita di Gesù e con l’occasione riflettere e pregare stimolati da alcune attività. “Ogni stazione della Via Crucis sarà caratterizzata da un gesto particolare – spiega don Alfredo Giordani – dopo l’ascolto del brano di vangelo, verrà proposta ai giovani presenti una riflessione, una provocazione, un invito a compiere un gesto”. “Il bello di tale Via Crucis – continua don Andrea Patanè – è che tutto nasce dalle idee e dall’impegno dei giovani del gruppo interparrocchiale, che hanno voluto dedicare del tempo per preparare un momento di preghiera da condividere con i loro coetanei”. “Significativa è la scelta del luogo dove verrà vissuta la via crucis – conclude don Michele Rogante – A volte il parco della Mentuccia si trova ad “essere vittima” di qualche atto di vandalismo e magari non sempre gli spazi sono vissuti “nel migliore dei modi”: scegliere, da parte dei giovani che hanno ideato tale momento, di vivere la via Crucis lungo i viali del parco è un segno di attenzione, presenza, occasione per “fare nuovi” spazi che nascondono il disagio di una parte del mondo giovanile”. Tutto è ormai pronto: l’appuntamento è per le ore 21.15 di venerdì 16 marzo davanti al secondo ingresso (forse meno conosciuto) del Parco della Mentuccia posto “dietro” alla scuola Leonardo da Vinci. In caso di maltempo, la Via Crucis si terrà nella cappellina del Ricreatorio San Carlo. Info: FB Ricreatorio San Carlo.

Share

Nasce una nuova equipe in vista del GREST 2018 !

Nasce una nuova “piccola” realtà all’interno del COF di Fermo (Coordinamento Oratori Fermani): come anticipato nella riunione di consulta ad inizio anno pastorale, martedì 12 dicembre, si è svolta al Ricreatorio San Carlo la prima riunione della nuova equipe “COF/GREST” che curerà appunto il sussidio da proporre a tutti gli oratori dell’Arcidiocesi per il tempo dell’estate (durante la quale l’oratorio … non va in vacanza !!!). L’esperienza dell’anno passato, che ha già visto lavorare insieme alcuni oratori dell’arcidiocesi insieme all’equipe COF, ha spinto il coordinamento a proporre anche per questo nuovo anno pastorale “una realtà” che mettesse insieme il meglio di ciascuno per produrre un sussidio per l’estate dal quale ogni oratorio potrà liberamente prendere spunti o attività per realizzare il proprio GREST. Girando per gli oratori dell’Arcidiocesi, si è scoperto quanto essi abbiano a disposizione una ricchezza immensa di talenti. Perché non condividerli per il bene di tutti? Desiderio del COF è allora quello di poter accompagnare tutti in una esperienza di progettazione e poter rendere disponibile a tutti gli oratori un percorso estivo condiviso che aggiunga valore al preziosissimo lavoro che ciascuno già svolge nel proprio oratorio. La nuova equipe, pronta ad accogliere al suo interno altri membri che vorranno dare il proprio contributo, tenendo conto del tema dell’anno oratoriano 2017/2018 (ORAINSIEME, protagonisti di un abbraccio) e dell’icona biblica che accompagna il cammino ( Lc 10,38-42 Il brano di “Marta e Maria”) ha già pensato nella sua prima riunione ad alcuni temi che caratterizzeranno l’ambientazione ed i contenuti del nuovo sussidio. Dopo un primo momento di presentazione e narrazione della propria esperienza estiva nel grest del proprio oratorio, la squadra capitanata da Marta Sciuccati (responsabile area formativa COF) si è già messa al lavoro. Dopo Natale la nuova riunione !

Share

“L’arte di animare”: corso di formazione per catechisti, educatori e animatori

“L’arte di animare”, una sfida davvero importante quella proposta quest’anno a tutti i catechisti, educatori ed animatori il fine settimana dal 10 al 12 novembre scorso presso i locali della Parrocchia di Santa Maria a Montegranaro. Più di 70 volontari, impegnati nei vari percorsi catechistici, hanno accolto questa opportunità formativa , mettendosi in gioco in prima persona, certi del bisogno di acquisire sempre nuovi strumenti e metodologie da mettere in campo nel bellissimo quanto impegnativo servizio educativo e di evangelizzazione.

Un’attenzione speciale che l’unità pastorale di Montegranaro promuove fin dallo scorso anno come accompagnamento per i propri educatori e che in questa edizione ha curato in stretta collaborazione con il Coordinamento Oratori Fermani, estendendo l’opportunità di partecipazione a quanti sono impegnati allo stesso livello nelle parrocchie e oratori che gravitano nella rete del COF.

Il corso, brillantemente condotto da Andrea Ballabio della Cooperativa Sociale Pepita Onlus, agenzia educativa da anni impegnata nell’attività di formazione, animazione e realizzazione di progetti educativi, si è snodato come un percorso laboratoriale, articolato in moduli formativi ben definiti, tutti incentrati sul tema della catechesi e della metodologia animativa. L’accoglienza come stile educativo ed evangelico, la relazione educativa, l’animazione e i suoi linguaggi, le nuove tecnologie, lo sguardo progettuale: questi in sintesi gli argomenti trattati.

Una sfida per la catechesi, una sfida per ripartire in modo sempre nuovo!

Video e materiali del corso nella pagina Formazione

Share

“L’arte di animare … una sfida per la catechesi ! Corso formativo a Montegranaro

Carissimi, vogliamo presentarvi una importante iniziativa formativa promossa dall’unità pastorale di Montegranaro, organizzata in stretta collaborazione con il Coordinamento Oratori Fermani.
“L’arte di animare – … una sfida per la catechesi” è un corso di formazione rivolto a catechisti, educatori e animatori. Un corso che l’unità pastorale di Montegranaro ha pensato come accompagnamento formativo rivolto a tutti i suoi educatori impegnati nei vari percorsi catechistici e che ha poi, nella sua prima edizione dello scorso anno, aperto alla partecipazione di quanti erano impegnati allo stesso livello nelle parrocchie dell’intera vicaria di Montegranaro.
Quest’anno, con la collaborazione del Coordinamento Oratori Fermani, abbiamo pensato di estendere questa opportunità di crescita anche agli oratori che gravitano nella rete del Cof. Teniamo a precisare che tale proposta formativa non si intende sostitutiva del percorso formativo già previsto per questo anno pastorale dal Coordinamento, ma si configura come una proposta aggiuntiva. Il corso si presenta come un percorso laboratoriale che prevede una serie di moduli formativi ben definiti e separati, in modo tale da offrire la massima flessibilità di partecipazione. Certamente è auspicabile la partecipazione al percorso completo.

Per poter garantire una idonea ed efficace organizzazione, abbiamo pensato di poter garantire un massimo di due presenze per ogni oratorio/parrocchia non rientrante nella vicaria di Montegranaro. Eventuali richieste di presenze aggiuntive possono essere concordate direttamente sulla base del numero complessivo dei partecipanti.
Si potrà contribuire liberamente al sostenimento delle spese direttamente in loco.
Per la cena del sabato sera, sarà potrà usufruire della possibilità di una frugale cena a base di pizza, con prenotazione direttamente il sabato pomeriggio

Share

“A scuola di Musical”: parte al San Carlo il 1° corso di musical !!

Dopo un primo incontro di prova che ha registrato la curiosità di molti giovani, lo scorso martedì 24 ottobre è partito ufficialmente il 1° corso di musical a Fermo organizzato dal Ricreatorio San Carlo in collaborazione con l’associazione “Disordine, Oltreilteatro Onlus”. “A scuola di Musical” è il titolo del progetto che prevede 25 incontri insieme ai maestri Diego Gini e Carla Rossetti per un mix di danza, coreografia musical, canto, dizione e recitazione. “Un progetto al quale credo molto – dice don Michele Rogante, direttore del Ricreatorio – e che sono contento siamo riusciti a far partire proprio al San Carlo. Ho potuto vedere con i miei occhi quanto il teatro può fare di buono e bello per i ragazzi; lavorare insieme, ballare e cantare insieme sono attività che creano gruppo, aiutano a superare i propri limiti, accrescono la propria autostima. Volevo che questo potesse essere offerto al Ricreatorio San Carlo”. E così è stato. “Dopo i successi registrati con gli spettacoli “La Matita di Dio: il musical su Madre Teresa di Calcutta” e “Thank You for the Music. Il musical con le canzoni degli Abba – continua don Michele – sono voluto andare sul sicuro ed ho chiesto una mano al gruppo di “Disordine” per questo mio sogno: sono davvero contento che abbiano detto si”. Le iscrizioni al corso, che si tiene ogni martedì dalla 21.00 alle 23.00, sono ancora aperte. Info e prenotazioni 340.3758917. FB: Ricreatorio San Carlo.

Share

Formazione C.O.F. ai nuovi giovani del Servizio Civile Nazionale

Continua il percorso di formazione dei giovani che lo scorso 11 ottobre 2017 hanno iniziato il “Servizio Civile Nazionale” accogliendo la proposta della Caritas Diocesana di Fermo per il nuovo anno pastorale 2017/2018. Uno dei progetti approvati vede gli oratori come luogo dove “mettersi in gioco”: proprio per i civilisti che presteranno servizio in oratorio, questa mattina sabato 14 ottobre, si è tenuto un incontro di formazione specifica presso il Ricreatorio San Carlo di Fermo, sede del Coordinamento Oratori Fermani (C.O.F.). Ad organizzarlo, don Michele Rogante (presidente COF), Marta Sciuccati e don Andrea Patanè (responsabili COF dell’area formativa). Dopo giorni di formazione più generale presso la sede Caritas della diocesi di Fermo, un incontro che scende più nello specifico del mondo oratoriano. La formazione è iniziata con un momento di presentazione; i giovani hanno poi condiviso attraverso un’attività i loro pensieri riferiti all’oratorio: cos’è, come lo immaginano. Dopo un primo scambio di idee, è stata loro presentata la “definizione” che i vescovi danno dell’oratorio nel documento “Educare alla buona vita del Vangelo”: riconoscere in questa definizione le parole fondamentali da quelle importanti a quelle “semplicemente” interessanti, ha permesso ai formatori di chiarire alcune informazioni sugli oratori. La nota pastorale “Il laboratorio dei Talenti” ha poi permesso di definire ancora di più il “mondo oratoriano”, così da consentire ai giovani di entrare sempre meglio nella realtà dove andranno a vivere la loro esperienza di servizio. Dopo una breve pausa, la formazione è continuata presentando il COF e le attività che organizza ed infine i giovani si sono messi in gioco nel parco del san Carlo per scoprire il tema del nuovo anno oratoriano 2017/2018, lo slogan (“Orainsieme, protagonisti di un abbraccio”), il logo, il brano biblico (Vangelo di Marta e Maria). Una mattinata informale ma coinvolgente allo stesso tempo, un’occasione per crescere come squadra, una opportunità per conoscere ed amare il mondo degli oratori.

Share