News Coordinamento

10.11.2019: tutto al top anche al 2° incontro formativo COF

Si è svolto la scorsa domenica 10 novembre il secondo dei tre appuntamenti formativi proposti dal COF (Coordinamento Diocesano Oratori) agli educatori ed animatori di oratorio dell’Arcidiocesi di Fermo. Un incontro davvero interessante dal titolo “Ascolto, discernimento, empatia: i segreti dell’accompagnatore”, che si inserisce in un percorso più ampio dal titolo “eduCARE alla vita è… accompagnare” e che vede gli oratori della diocesi di Fermo formarsi a partire dai suggerimenti espressi da Papa Francesco nella Christus Vivit. Ad approfondire sapientemente i tre segreti anticipati nel titolo dell’incontro (ascolto, discernimento, empatia, che altro non sono che le tre sensibilità presentate dal papa ai nn. 292-293-294 della CV) è stato Matteo Facchino, mental coach per educatori e già membro del COF. La sua esperienza e la sua formazione acquisita negli anni attraverso studi specifici hanno permesso ai presenti di trascorrere una interessante ed utile mattinata di formazione, riportando a casa numerosi concetti ma soprattutto esempi pratici da vivere nei propri oratori. La mattinata è iniziata alle 08.30 con la celebrazione della messa, è proseguita con la formazione alle ore 09.30 e si è conclusa alle ore 12.30 con gli avvisi ed i saluti di rito da parte del presidente del COF, don Michele Rogante. L’appuntamento per il terzo ed ultimo incontro formativo, realizzati grazie al contributo dei fondi CEI per l’8xmille, è per domenica 26 gennaio sempre al Ricreatorio San Carlo, sede diocesana del coordinamento.

Maggiori info: www.oratorifermani.it;
FB: Coordinamento oratori fermani.

Share

Pronti, partenza … VITA! E’ online la PUNTATA 0 !

Eccoci pronti con un po’ di materiale online per iniziare al meglio un nuovo percorso insieme in oratorio !

Cliccando di seguito ( Pronti Partenza VITA Puntata 0 ) sarà possibile scaricare qualche idea utile per il racconto della storia, per dei giochi da vivere in oratorio, per delle attività da proporre ai ragazzi/e !
Nel file da scaricare si troveranno le indicazioni per l’animazione, il testo della storia da raccontare ( in blu il testo della storia, in rosso alcuni passi della Christus Vivit di Papa Francesco ), alcuni spunti per le attività ( “un albero a colori” e “il colore che da vita” ), le idee per dei giochi ( “formiamo le squadre” e “un tocco di colore” ) … tutto a cura del rinnovato e super attivo staff del COF !

Uno staff che però rilancia … nella collaborazione e scambio di idee: tutti gli oratori sono infatti invitati ad inviare all’indirizzo oratorifermani@gmail.com le proprie idee di attività e giochi, così da mettere al servizio di tutti il buono di ciascuno.

Aspettiamo materiale !

NB: sarà possibile trovare una “panoramica generale” dell’anno oratoriano 2019/2020 nell’area DOCUMENTI (nella barra verde in alto della homepage), TEMA ANNUALE, TEMA ANNUALE 2019/2020

Share

“Follow Yourself”: Acli e COF contro il cyberbullismo e la dipendenza tecnologica

Le Acli Marche, in collaborazione con il C.O.F. (Coordinamento Oratori Fermani), presentano “Follow Yourself”, un interessante progetto sull’informazione e la prevenzione del cyberbullismo e della dipendenza tecnologica organizzato per il prossimo lunedì 28 ottobre alle ore 21.15 c/o la sala convegni del Ricreatorio San Carlo di Fermo.

Sarà un incontro di formazione rivolto ai coordinatori di oratorio della diocesi e si inserisce come importante approfondimento su una tematica molto attuale in un percorso di formazione già avviato dagli oratori fermani lo scorso 29 settembre, dal titolo “EduCARE alla vita … è accompagnare”, nel quale si sta riflettendo proprio sulla capacità di saper accompagnare per essere un buon educatore di oratorio (10 novembre secondo incontro, 26 gennaio 2020 terzo incontro).

Con “Follow Yourself” le Acli intendono promuovere un uso consapevole delle nuove tecnologie, strumenti di comunicazione potenti ma anche pervasivi. Attraverso linguaggi adeguati alle diverse età e ai diversi ruoli dei destinatari, gli interventi metteranno in luce i vantaggi ma anche i rischi correlati all’uso dei mezzi digitali. L’incontro si svolge attraverso l’intervento di due psicologi che affronteranno le tematiche del progetto analizzando sia gli indicatori di rischio cui prestare attenzione nel comportamento dei giovani che le strategie protettive per promuovere un uso consapevole di internet e social media. Il tema dell’abuso/dipendenza da mezzi di comunicazione digitali (smartphone in particolare) sta assumendo, anche in Italia, una notevole importanza per la sua diffusione. Circa l’80% dei bambini tra i 3 e i 5 anni iniziano ad usare la tecnologia digitale. Ma il dato più preoccupante è quello relativo ai genitori: il 70% propone l’uso dello smartphone già dai 2 anni di età dei figli. Proprio per dare una giusta risposta a questo fenomeno, il COF ha appoggiato il progetto “Follow Yourself” offrendo a tutti i coordinatori di oratorio la possibilità di formarsi accuratamente.

Scarica la brochure ( Followyourself-brochure-sito )
visita il sito del progetto: https://www.followyourself.it/

 

Share

“Coraggio, non avere paura delle fatiche e godere dei bei momenti in oratorio!”: don Michele Falabretti saluta gli oratori del COF.

Sabato 21 settembre 2019 la Chiesa di Fermo ha vissuto un importante momento diocesano: il convegno di inizio anno pastorale, con la partecipazione di don Michele Falabretti (resp. del servizio nazionale di Pastorale Giovanile) e dell’Arcivescovo di Fermo, S.E. Mons. Rocco Pennacchio.

Il titolo, “Fare casa con i giovani”, ha da subito svelato i protagonisti: i giovani (tutti) della nostra Arcidiocesi, dei quali si è parlato nella relazione di don Falabretti ma dei quali ci si è anche messi in ascolto (attraverso delle video interviste) e con i quali si è parlato nei lavori di gruppo (con i giovani presenti).

Il momento della break è stato provvidenziale per chiedere a don Michele un saluto ed un augurio a tutti gli oratori del COF pronti a partire per un nuovo anno oratoriano. Di seguito riportiamo il testo del suo saluto:

“Mi hanno chiesto di fare un saluto agli oratori ed ai giovani animatori degli oratori. Ovviamente sono contento di farlo perché l’oratorio oggi è uno dei segni più belli della capacità e della possibilità di fare casa della chiesa. Quando noi riusciamo a fare delle esperienze di relazione, di vita vissuta, riusciamo a fare le cose più belle. E l’oratorio è di solito capace proprio di fare questo, di aprirsi ad un territorio e diventare una casa per bambini, per i preadolescenti e adolescenti. Questa è una cosa importante perché aiuta anche gli adulti a farsi vicini e a creare un clima che è davvero di comunità e casa. Senza di questo il vangelo perde forza e forse senza di questo il vangelo non riesce neanche a farsi capire, ad esprimersi. Vorrei invitare tutti gli oratori ad avere i coraggio di andare avanti, non avere paura delle fatiche di questo tempo e, se posso, a godere dei momenti belli che ci sono – sono sicuro – in ogni oratorio anche in quello che vive le fatiche più grandi. E poi agli animatori, soprattutto i più giovani, vorrei augurare di gustare la bellezza di prendersi cura dei più piccoli, dell’altro, perché nella dedizione, nella cura, nella custodia di un fratello c’è la possibilità di capire molto di noi stessi, di dire molto della nostra vita e di dire quanto la nostra vita possa essere profonda e abitata dalla presenza di Dio. Auguri e buon cammino a tutti!”

Il COF ringrazia don Michele e rinnova un buon lavoro a tutti !

Guarda il video

Share

“EduCARE alla vita è… accompagnare!” Al via la formazione targata COF!

Domenica 29 settembre, dalle 08.30 alle 13.00, il Ricreatorio San Carlo di Fermo ospiterà il primo appuntamento del nuovo ciclo di incontri formativi targati COF. Come ogni anno, anche per l’anno oratoriano che sta per iniziare, il Coordinamento Oratori Fermani ha pensato ad un percorso di formazione per educatori ed animatori di oratorio incentrato sul tema dell’accompagnamento come opportunità educativa.
Il titolo dell’incontro sarà “Accompagnare … a partire dalla Christus Vivit” ed il relatore dell’incontro sarà Marco Giachini. La formula sarà quella di sempre, ormai collaudata con successo: ritrovo alle ore 08.30 per vivere insieme la Santa Messa. Alle 09.30 inizierà l’incontro che terminerà alle ore 12.45.
Non mancate !!!
I prossimi appuntamenti formativi sono fissati per domenica 10 novembre 2019 e domenica 26 gennaio 2020

Share

Contributo economico agli oratori: ecco come richiederlo.

Si rinnova anche per l’anno oratoriano 2019/2020 la possibilità di avere un piccolo contributo economico a sostegno delle attività proposte in oratorio !
Grazie infatti ad una quota dell’8xmille alla Chiesa Cattolica assegnata dall’Arcidiocesi di Fermo al Coordinamento Oratori Fermani (COF) come segno di fiducia e sostegno concreto nei confronti del lavoro svolto “sul campo” dai numerosi oratori presenti nel territorio diocesano e dal coordinamento stesso, nell’anno pastorale 2019/2020 ogni oratorio facente parte del coordinamento avrà la possibilità di richiedere un contributo economico presentando uno o più progetti al COF.

La data entro la quale presentare il progetto è domenica 6 ottobre 2019.

La scheda da compilare per presentare il progetto si può scaricare
– in PDF cliccando su Scheda Progetto 8xmille 2019-2020
– in WORD cliccando su Scheda Progetto 8xmille 2019-2020

Ulteriori informazioni sull’8xmille all’indirizzo www.8xmille.it

Share

Privacy: indicazioni operative al Ricreatorio San Carlo (Fermo)

E’ arrivata l’estate e con essa stanno per prendere il via numerose iniziative pastorali come grest, campiscuola ed attività simili che coinvolgeranno bambini/e, adolescenti e giovani dell’Arcidiocesi di Fermo. A proporli saranno gli oratori e le parrocchie del territorio diocesano, sempre attive e dinamiche durante tutto l’anno pastorale.

Proprio in vista di tali proposte, il C.O.F. (Coordinamento Oratori Fermani), grazie al contributo dell’8xmille alla Chiesa Cattolica, organizza per giovedì 13 giugno alle ore 21.15 c/o la sala convegni del Ricreatorio San Carlo (Via don Biagio Cipriani, 2/4, Fermo) un incontro informativo sul tema della privacy dal titolo “Privacy, indicazioni operative”, grazie al quale conoscere la normativa, avere le indicazioni utili, scoprire le attenzioni da avere. Relatore dell’incontro sarà l’avv. Guido Luccisano, il quale aiuterà i presenti a chiarire le idee in materia.

L’incontro, di estrema attualità ed interesse, è rivolto a coordinatori, educatori ed animatori di oratorio, ma è aperto anche agli educatori ed animatori di associazioni, gruppi e movimenti, ai capi scout, ai catechisti, ai parroci e a quanti prestano servizio in parrocchia e vogliono saperne qualcosa in più sulla privacy. Durante la serata sarà anche consegnata (e spiegata) la modulistica inviata dalla CEI e necessaria prima di ogni attività pastorale. www.oratorifermani.it

Share

GREST 2019: gli oratori dell’Arcidiocesi di Fermo scaldano i motori !!

Si avvicina l’estate, la scuola è pronta a lasciare spazio alle vacanze e gli oratori, mentre concludono le attività dell’anno pastorale 2018/2019, sono già al lavoro per l’ultima tappa della proposta oratoriana: il GREST !!!

Gli incontri settimanali che hanno accompagnato i ragazzi e giovani dei vari oratori dell’Arcidiocesi di Fermo si trasformeranno presto in settimane intense e piene di giochi, attività, preghiera e divertimento.

In molti, per l’estate 2019, hanno accolto la proposta ANSPI Oratorio 20.20 suggerita dal Coordinamento Oratori Fermani, che vede come protagonista Peter Pan. Il titolo è “L’isola che c’è… per crescere e diventare grandi”.

Ecco di seguito alcune proposte:
(in aggiornamento …)


Oratorio DON BOSCO

Porto Potenza Picena

Grest 2019. L’isola che c’è…per crescere e diventare grandi
dai 7 agli 11 anni
dal 24 al 28 giugno 2019
dalle ore 8 alle ore 13
.. per giocare e divertirsi insieme !

Info: in oratorio

 


Oratorio SAN GIOVANNI BOSCO

Monte Urano

… seconda stella a destra
dai 6 ai 14 anni
tutti i martedì e giovedì di luglio 2019
dalle 14.00 alle 18.00
Iscrizioni entro il 15 giugno (max 40 iscritti)

Info: pagina FB Oratorio San Giovanni Battista

 


Oratorio GIOVANNI PAOLO II

Sant’Elpidio a Mare

L’isola che c’è per crescere e diventare grandi
dalla prima elementare alla seconda media
dal 10 al 21 giugno 2019
dalle 15 alle 19
c/o il centro San Giuseppe
Info: c/o oratorio in Piazzale Magnalbò – FB “Oratorio Giovanni Paolo II”

 


Oratorio SAN DOMENICO SAVIO

Santa Maria Apparente

L’isola che c’è! 1° edizione del Grest estivo
Una storia, un percorso di spiritualità. Giochi, attività e laboratori .. e tanta polvere magica
dal 17 giugno
dalle 16 alle 19
c/o il Teatrino “Don Nazzareno”
Grest gratuito ma i posti sono limitati

 


Oratorio parrocchia SAN CLAUDIO

Grande Grest a San Claudio !
dai 7 ai 12 anni
dal 12  al 14 giugno 2019

Info: c/o la Parrocchia San Claudio

 

 

Oratorio DON BOSCO
Parrocchia SS Annunziata, Montecosaro Scalo

L’isola che c’è!
Centro estivo con laboratori artistici, creativi, musica, giochi e tanto tanto divertimento
per bambini/e e ragazzi/e delle scuole elementari e medie
dal lunedì al venerdì
dalle 14.00 alle 18.30
Info: in oratorio
Di seguito …. il Trailer del Grest !!!!

 

Oratorio Parrocchia SS Caterina e Lorenzo

per ragazzi/e dalla III elementare alla II media
dal 10 al 22 Giugno
dal lunedì al Venerdì
dalle ore 9.00 alle ore 18.30 (i ragazzi rimarranno a pranzo nei locali della parrocchia)
c/o locali e giardini della Villa Falconi
ci sarà una festa finale per tutti i ragazzi ed i loro genitori
Inf: iscrizione ONLINE (https://forms.gle/uSZjRLHNfqV5u7kY9)

Share

“La mia seconda volta”: un film per dire NO alle droghe !


E’ in uscita il prossimo 21 marzo 2019 nelle maggiori sale cinematografiche il film “La mia seconda volta”, prodotto da Simone Riccioni e distribuito dalla Dominus Production di Federica Picchi (la stessa che ha distribuito il film “Cristiada”)

Un film che parla di giovani, di ecstasy e del pericolo nascoso dietro il suo utilizzo.
Essendo Simone Riccioni (attore e produttore) un giovane della nostra Arcidiocesi di Fermo, lo abbiamo contattato per farci raccontare qualcosa in più di questo nuovo lavoro.

 

 

Ciao Simone, grazie per questa tua disponibilità a dedicarci del tempo per una chiacchierata.
Grazie a te don, grazie al Coordinamento Oratori Fermani per questa opportunità che mi sta dando e grazie a tutti coloro che dedicheranno del tempo per leggere il prodotto di questa nostra chiacchierata.
Un saluto speciale lo rivolgo ai ragazzi/e ed ai giovani che “vivono” l’oratorio ed a tutti gli animatori/educatori.

Noi dell’Arcidiocesi di Fermo ti conosciamo già in quanto sei di Corridonia, ma ti chiedo di dirci due parole su di te…
Mi chiamo Simone Riccioni, come hai ricordato tu vivo a Corridonia insieme alla mia famiglia (papà, mamma, un fratello ed una sorella) ma sono nato in Uganda il 5 settembre del 1988 mentre i miei genitori erano in missione come volontari laici per conto dell’AVSI. Arrivo in Italia a 10 anni e intorno ai 15 anni inizio i primi spettacoli teatrali parrocchiali con i Salesiani di Macerata. Ho giocato a basket nelle giovanili della Sutor Montegranaro militante in serie A. Da li inizia un percorso in salita ( con qualche gratificazione, sono sincero ) fatto di studio, impegno, sacrifici per poter dare vita ad un mio sogno: diventare attore e produttore.

Secondo me, mi odierai, ma … “Svizzero… ??”
(ride). Sapevo avresti tirato fuori questa cosa della pubblicità. Ma non ti odio, il buon Dio mi dice di amare i miei nemici !!!
Scherzi a parte… si, fra le cose belle che ho potuto fare prima dei tre film da me prodotti e che mi vedono come attore e produttore (“Come saltano i pesci”, “Tiro libero” e “La mia seconda volta”) ci sono state molte fiction (l’ultima in onda adesso, “Che Dio ci aiuti 5”), qualche altro film e delle pubblicità, fra cui quella che ricordavi tu, nella quale per molto tempo mi avete visto scalare una montagna in compagnia di una ragazza ed una barretta di cioccolato!

Hai parlato di spettacoli parrocchiali presso i salesiani di Macerata…
Si, potrei quasi dire che tutto è nato li. La voglia di teatro, la passione per la recitazione l’ho sempre avuta nel cuore, ma frequentare quel posto è stato un modo per farmi crescere ed incanalare le mie passioni nel verso giusto. Conservo un bel ricordo di quei momenti trascorsi dai salesiani, dove alternavo momenti più ludici a momenti più formativi. Gioco, animazione e preghiera. Davvero un bellissimo ambiente che auguro a tutti di trovare e dove sentirsi a casa.

Conosci la realtà degli oratori dell’Arcidiocesi ? Ed il C.O.F. (che non è un colpo di tosse…)?
Non è un colpo di tosse ? Ed io che ho sempre creduto lo fosse … (ride).
Torniamo seri: si certo, conosco il coordinamento e so che svolge un buon lavoro per mettere sempre più e sempre meglio in rete gli oratori presenti nel territorio della diocesi di Fermo, offrendo occasioni di incontro, formazione, preghiera. So anche che nel territorio diocesano sono presenti numerosi oratori, vissuti dai ragazzi e dai giovani come luoghi di ritrovo ed importanti punti di riferimento. Penso che il lavoro svolto da ogni oratorio, ognuno con la propria proposta educativa, sia un contributo fondamentale alla crescita sana dei nostri giovani!

Focalizziamoci sui giovani. Hai realizzato già due film trattando temi importanti (come la disabilità).
Anche questo terzo
lavoro, tratta un tema importante tra i giovani.
Ti va di parlarcene ?
Si certo. Innanzitutto due parole sul titolo, “La mia seconda volta”: un titolo semplice e forte allo stesso tempo che ci comunica subito la possibilità di migliorarci, correggere ciò che non va per dare vita ad una nuova realtà. Uscirà il prossimo 21 marzo nei cinema e tratta un tema di grande attualità: l’uso di droghe fra i giovani. Racconta la storia vera di Giorgia Benusiglio, che nel lontano 1999 con alcuni amici decise di assumere mezza pastiglia di ecstasy dicendo si a qualcosa che le ha mandato in necrosi il fegato in soli 7 giorni (epatite tossica fulminante).
Riuscirà a salvarsi solo grazie ad un trapianto di fegato.

Una storia forte, che vuole gridare a tutti il pericolo nascosto dietro l’assunzione di droghe…
Proprio così. Non possiamo rimanere in silenzio, e per quello che posso, ho cercato di mettere in campo le mie capacità e disponibilità per dare vita ad un film (La mia seconda volta, appunto) ed un progetto nelle scuole ( Cineducando ) attraverso i quali parlare di un tema troppo comune fra i giovani e che non dobbiamo sminuire. Mezza pasticca di ecstasy può ucciderti. Va detto.
I giovani vanno aiutati a capire, devono avere tutte le informazioni giuste per essere davvero liberi di decidere, e non imbeccati da chi con la droga vuole arricchirsi nascondendo i rischi ed i pericoli. Insieme a Federica Picchi della Dominus Production ed a Giorgia Benusiglio, come dicevo prima abbiamo dato vita ad un progetto che ci porterà nelle scuole a fare incontri, dibattiti, dialogare e metterci in ascolto dei giovani.

 

Spiegaci la tecnica del kintsugi, che già nel trailer del film possiamo vedere…
Il kintsugi è l’arte giapponese di riparare la ceramica. Rompendosi “in mille pezzi”, la ceramica prende nuova vita attraverso le linee di frattura dell’oggetto, che diventa ancora più pregiato proprio grazie alle sue cicatrici. Quest’arte prescrive l’uso di un metallo prezioso (oro o argento liquido…) per riunire i pezzi di un oggetto rotto, esaltando le nuove nervature create (di fatto, impreziosendole). L’arte di abbracciare il danno, di non vergognarsi delle ferite, è la delicata lezione simbolica suggerita da questa antica arte giapponese. Ci ricorda che c’è una alternativa all’istinto di buttare via qualcosa che si rompe, che sembra non possa servire più a niente. Imparando dai nostri sbagli e ripartendo dalle nostre ferite impreziosite dall’amore, possiamo tutti rialzarci e vivere la nostra “seconda volta”, senza farci frenare dalla vergogna o dal peso del giudizio.

Ok. Ti lascio libero di continuare con i tuoi mille impegni.
Grazie ancora del tempo che ci hai dedicato. Vuoi salutarci con un ultimo pensiero/invito ?
Beh si, innanzitutto vorrei ringraziarvi ancora per questo “spazio” che come COF mi avete offerto. È un modo per diffondere ancora di più il messaggio di prevenzione che con questo film vorrei far arrivare a tutti i giovani. Invito tutti al cinema a vedere questo mio ultimo lavoro e colgo l’occasione per rinnovare ai giovani l’invito a bussare alla porta (sempre aperta) dell’oratorio: non è uno spazio dal quale prendere le distanze in quanto, secondo alcuni, forse “troppo di chiesa”; anzi, è un posto dove sentirsi a casa, dove trovare occasioni di crescita e trovare persone che ci dedicano del tempo perché, in fondo, ci vogliono un bene dell’anima.
Ci vediamo al cinema il 21 marzo !

Simone Riccioni


Maggiori info:
FB “La mia seconda volta”, “Giorgia Benusiglio – prevenzione droghe”
https://www.dominusproduction.com/film/la-mia-seconda-volta.html

Share

Domenica 3 marzo il 2° incontro di formazione COF

“Dall’Idea… alla Proposta: progettare un percorso educativo”.
Questo il titolo del percorso formativo proposto dal Coordinamento Oratori Fermani, iniziato domenica 27 gennaio 2019 e che proseguirà domenica 3 marzo e domenica 7 aprile 2019.
Luogo del prossimo incontro sarà il Ricreatorio San Carlo (FM), sede del Coordinamento stesso.

Il ritrovo è fissato alle ore 08.30 per celebrare insieme la Santa Messa.
Dalle ore 9.15 alle ore 12.45 si svilupperanno due percorsi: il percorso educatori dal titolo “una sfida a tappe”, ed il percorso animatori, in cui si tratterà il laboratorio teatrale.

Non mancate !

 

Locandina formazione COF 2019

 

Share