News Oratori

Oratorio e Grest …. in Fase 2 !


È in arrivo il tempo dell’estate
(dopo il periodo di lockdown da Covid-19) ed il C.O.F. non vuole rimanere fermo a guardare ma “rilancia”, proponendo agli oratori dell’Arcidiocesi di Fermo una nuova modalità di vivere il GREST!

Consapevoli della necessità di rispettare tutte le regole “antiCovid-19” che ci verranno indicate dal Governo ma certi dell’importanza di ESSERCI accanto ai ragazzi e giovani dei nostri oratori, ecco qualche stimolo per vivere una nuova estate che sarà si, diversa … ma non per questo meno entusiasmante!

Progetto COF  #CasaOratorio2020
(ehi oratorio ? Diciamo a te … collabora con noi e dacci una mano ad arricchire il sussidio per l’estate 2020)

Testo Aperto per Ferie
CEI, Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile

Testo Aperto per Ferie 2
CEI, Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile in collaborazione con il Forum Oratori Italiani. Aggiornamento dopo le “Linee guida” pubblicate il 15 maggio

Testo Linee Guida Centri Estivi del Dipartimento per le politiche della famiglia

Testo Decreto Regione Marche n. 184 del 29.05.2020

Formazione ANSPI “Progetto EraOra Team” 22-24 maggio
ANSPI – formazione Locandina
ANSPI – formazione programma

Censimento Oratori.
Scarica la Scheda oratorio ( info x sito ) ed inviala compilata all’indirizzo oratorifermani@gmail.com

 

Share

L’oratorio… in quarantena !

Lanciato l’appello a condividere le idee … ecco i primi riscontri arrivati al COF!

Il contatto virtuale tramite profili FB, siti internet e gruppi WA è indubbiamente il più gettonato (spesso ricorrendo ai cellulari dei genitori organizzati in “gruppi e sottogruppi” così da poter raggiungere i più piccoli).


L’oratorio SAN CLAUDIO di Corridonia
ha pensato ad un sostegno quotidiano attraverso l’invio del “Vangelo del giorno” con relativo commento. Nella Settimana Santa hanno condiviso un video sulla vita di Gesù così da comprendere meglio i giorni della Passione.


L’oratorio SACRO CUORE di Porto Sant’Elpidio
punta al gruppo WA dei genitori nel quale condivide capitoli di una speciale storia ! Gli animatori stanno scrivendo un racconto dal titolo “Il bambino che salvò il mondo”, che ha come protagonista una bambino di nome Enea costretto a vivere in casa questa particolare situazione di quarantena ed ogni settimana viene pubblicato un capitolo del racconto.
Leggi il cap 1 – Uno strano incontro

Inoltre, a sostegno dei genitori, condividono materiale multimediale preso da internet (video, canzoni, tutorial per lavoretti) seguendo uno schema “tematico” (un tema diverso ogni settimana à attività in linea col tema à collegamento al vangelo della domenica o alle festività/ricorrenze della settimana)


L’oratorio I CARE di Montegranaro
ha mantenuto i contatti con i bambini passando da un iniziale gruppo WA di genitori ad un gruppo WA tutto dei ragazzi così da poterli raggiungere direttamente (senza far impazzire i genitori !!!). Un’attività speciale, bella e divertente è stata realizzare un video di foto che ha coinvolto sacerdoti, educatori, animatori e bambini per far sentire tutti più vicini nonostante la distanza!


L’oratorio SAN DOMENICO SAVIO di Civitanova Marche porta avanti delle attività web con i bambini e le famiglie. E’ stata creata una lista broadcast di WA alla quale vengono inviati video di letture animate e lavoretti, registrati dagli educatori di oratorio. Si cerca di mandare un paio di invii a settimana e si propongono semplici cose che possono essere realizzate facilmente con il materiale disponibile in casa. Le risposte positive da parte dei ragazzi sono numerose, con tante foto e video dei bambini e ringraziamenti da parte delle famiglie che sentono vicino l’oratorio. Si è inoltre deciso di iniziare a preparare una “bozza” di Grest, pensato all’aria aperta e con piccoli gruppi, utilizzando il sussidio 2020 dell’Anspi.


L’oratorio PARTI DAL PORTO di Porto Sant’Elpidio tiene vivi quotidianamente i contatti tra tutti gli animatori con i quali ci sentiamo tramite i social. Con alcuni ragazzi, in particolar modo con quelli che hanno maggiori problematicità di carattere personale, sono state attivate delle piccole attività, tramite pc o smartphone, in prosecuzione di quelle ordinarie. Si sta anche progettando il prossimo futuro ma si attende l’allentamento del lockdown per capire quali possibili vie percorrere.

 

Share

Buon compleanno al “don Bosco” di Porto Potenza Picena


10 anni e non sentirli !!!!

Lo scorso venerdi 17 aprile l’oratorio don Bosco ha compiuto 10 anni !

 

Era infatti il 17 aprile 2010 quando l’oratorio della Parrocchia Sant’Anna di Porto Potenza Picena, intitolato a San Giovanni Bosco, aprì per la prima volta le porte alla città con tanto di inaugurazione alla presenza dell’Arcivescovo S.E. Mons. Luigi Conti.

Tanti i bambini, i giovani e le famiglie presenti e tanta è stata la gioia per questa nuova proposta educativa !

Seppur in tempo di pandemia e di “io resto a casa!”, tutto il COF “fa festa” a distanza con la comunità oratoriana e parrocchiale di Porto Potenza Picena in attesa di poter festeggiare quanto prima tutti insieme … in oratorio !!!

Un abbraccio forte al coordinatore, gli educatori, gli animatori, a tutti i ragazzi/e e giovani che frequentano l’oratorio … e ai don !

L’Equipe COF

 

 

Share

Oratori e … quarantena !

Carissimi “ORATORI” …
( ricordando in questo modo tutti voi coordinatori, educatori, animatori, giovani, ragazzi … e non ultimi i vostri don ! )  … COME STATE ?

Tutti noi del COF speriamo davvero di trovarvi bene!

Sono ormai passati quasi due mesi dal giorno in cui abbiamo dovuto smettere di frequentare la nostra “seconda CASA” e sono certo che tutti aspettiamo con trepidazione il momento in cui poter tornare a respirare di nuovo l’ “aria di oratorio” !

In attesa di quel momento, sentendoci noi una grande FAMIGLIA, come COF vorremmo coinvolgervi in un semplice progetto che ci permetterà di mettere in comune le idee, le iniziative, le proposte che forse in queste settimane avete continuato a fare ai vostri ragazzi e giovani. Probabilmente molti di voi educatori ed animatori, con la complicità dell’“on-line” e di whatsapp, avete dato spazio alla fantasia riuscendo a mantenere VIVI i contatti con i vostri ragazzi/e attraverso attività, proposte, video …

Sono proprio queste le IDEE che vorremmo raccogliere, mettere insieme e rilanciarle a tutti gli oratori !!

Vi chiediamo allora di condividere ciò che avete fatto, ciò che state facendo e ciò che vorrete fare, pensando magari anche all’estate, inviando i vostri contributi qui sul gruppo WA dei coordinatori e/o all’indirizzo email oratorifermani@gmail.com, così che il “BELLO” di ciascuno, possa diventare la “RICCHEZZA” di tutti !

Vi aspettiamo ! Un abbraccio e a presto !
don Michele e l’Equipe COF

Share

Gli oratori dell’Arcidiocesi di Fermo in comunione con la CEM in merito al Covid-19

Carissimi coordinatori, educatori ed animatori di oratorio, seppur nel pieno di una situazione particolare che ci ha un po’ colti di sorpresa, mi auguro abbiate potuto iniziare al meglio questa Quaresima 2020, tempo favorevole per riscoprire la bellezza e profondo significato del DIGIUNO, della PREGHIERA e della FRATERNITA’/CARITA’.

Come sapete, a seguito dell’ordinanza firmata dal Presidente della Regione Marche, gli Arcivescovi e Vescovi della CEM (Conferenza Episcopale Marchigiana) hanno diffuso un comunicato stampa con alcune indicazioni attraverso le quali anche la Chiesa avrebbe potuto collaborare al contenimento di una possibile diffusione del virus Covid-19.

Tali indicazioni, fra le altre cose, ci dicono l’opportunità di interrompere le attività in oratorio fino al 4 marzo 2020, in linea con quanto il Presidente Ceriscioli ha chiesto per le scuole di ogni ordine e grado. Sarebbe dopotutto abbastanza “ridicolo” tenere le scuole chiuse ma ricreare la classe al dopo-scuola in oratorio. Permettetemi una battuta: se è pericoloso, è pericoloso sempre ! 

Con la presente ci tengo a ricordare che il COF (Coordinamento Oratori Fermani) è ancora in linea con le indicazioni dateci dagli Arcivescovi e Vescovi delle Marche attraverso il loro comunicato, nonostante sia uscita una rettifica della Regione Marche (che riguarda più le “realtà civili”) e nonostante girino notizie (online e non) che riportano anche altri suggerimenti.

In profonda comunione con le indicazioni della CEM, invitiamo tutti gli oratori a rispettare quanto è stato comunicato, in un atteggiamento di PRUDENZA, DOCILITA’ e NON ALLARMISMO.

Essere battitori liberi e creare confusione non serve a nessuno; essere testimonianza – seppur nella prova – di comunione e obbedienza, è ciò che edifica tutti.

Grazie a tutti per l’attenzione, e di nuovo buona Quaresima!

don Michele e l’equipe COF.

Share

Gli oratori “Don Bosco” in festa!

31 gennaio 2020: memoria di San Giovanni Bosco, sacerdote.
Per due oratori dell’Arcidiocesi di Fermo è tempo di festa!

 

Oratorio don Bosco
Parrocchia San Giovanni Bosco, Fermo

Sabato 1 febbraio – ore 21.00
c/o la Chiesa parrocchiale
Musical “NON ABBIATE PAURA”
… storia di un santo che era diventato Papa

Uno spettacolo che coinvolgerà bambini, ragazzi e adulti della parrocchia e dell’oratorio

 

 

Oratorio don Bosco
Parrocchia Porto Potenza Picena

Venerdi 31 gennaio
ore 16.00 Giochi in cortile
ore 18.30 S. Messa in oratorio
Sabato 1 febbraio
ore 16.30 grande gioco e merendata in cortile
ore 18.30 S. Messa in chiesa

 

 

 

 

Share

Conclusa la formazione COF 2019/2020 e assegnati i premi del Concorso “OratorInPresepe”

Si è svolto domenica 26 gennaio 2020 il terzo ed ultimo incontro di formazione organizzato dal Coordinamento Oratori Fermani (C.O.F.) al Ricreatorio San Carlo di Fermo. Una mattinata intensa e davvero interessante, che ha visto come relatore don Paolo Canale, responsabile del Servizio diocesano di Pastorale Giovanile dell’Arcidiocesi di Fermo. “Quello di domenica – riferisce don Michele Rogante, Presidente del COF – è stato l’ultimo incontro di un percorso iniziato lo scorso settembre. Ogni anno il coordinamento organizza tre momenti formativi per tutti coloro che operano in oratorio: è un modo per creare comunione, per sentirsi sempre più in rete, ma soprattutto per accrescere le competenze necessarie per svolgere un buon lavoro con i ragazzi ed i giovani”. Tema centrale di questo ciclo di formazione è stata la figura dell’educatore, visto dalla Christus Vivit di Papa Francesco come un “accompagnatore” speciale. Dopo aver riflettuto nel primo incontro su cosa significa accompagnare (a partire dal testo di Papa Francesco) ed aver conosciuto nel secondo incontro quali sono i segreti dell’accompagnatore (ascolto, discernimento, empatia), nel terzo incontro sono state trattate le dieci caratteristiche che ogni buon accompagnatore deve maturare. Ottimo il lavoro presentato da don Paolo Canale: davvero numerosi i complimenti per gli spunti offerti e la modalità di lavoro presentata. Ormai consolidata la struttura della mattinata: celebrazione eucaristica alle ore 08.30, formazione dalle ore 09.30 alle 13.00. Confermato anche il luogo: il Ricreatorio San Carlo di Fermo, sede diocesana del COF. L’incontro di formazione è stata anche l’occasione per premiare gli oratori dell’Arcidiocesi vincitori del Concorso di Presepi “OratorioInPresepe” ormai giunto alla 6 edizione. “Pronti, partenza … vita! Di corsa seguendo la stella” il titolo del concorso targato 2019, che ha visto vincere: per la cat. Miglior Presepe, l’oratorio San Domenico Savio di Santa Maria Apparente; per la cat. Ragazzi, l’oratorio Don Bosco di Montecosaro Scalo; per la cat. Giovani, l’oratorio Dreamland di Fermo. Concluso il percorso formativo, il coordinamento non va in ferie: le proposte legate al tema dell’anno ed il sussidio del GREST per l’estate 2020 i prossimi obiettivi.

Share

Il Rotarac Club La Marca dona un defibrillatore DAE al Ricreatorio San Carlo

Giornata importante quella di ieri, mercoledì 29 gennaio 2020, per il Ricreatorio San Carlo di Fermo. Grazie infatti all’attenzione e all’impegno del Rotarac Club La Marca è stato donato al Ricreatorio un nuovissimo Defibrillatore DAE. “È stato davvero un grande piacere – dichiara il Presidente Lorenzo Pelacani – per il Rotaract Club La Marca aver potuto contribuire fattivamente in favore del Ricreatorio San Carlo con la donazione di un Defibrillatore Dae: in questo modo si potrà garantire la sicurezza di tutti coloro che quotidianamente frequentano gli spazi della struttura. Tra i bambini ed i ragazzi, ma anche tra le famiglie e gli anziani, il parco, i campetti e le strutture del ricreatorio sono sempre molto frequentate, ed è bene essere pronti di fronte a qualsiasi esigenza si possa venire a creare. Diversi soci del club ed io stesso – continua il Presidente Pelacani – abbiamo passato molto tempo da ragazzini al San Carlo ed i ricordi di quei momenti di spensieratezza e divertimento sono ancora oggi indelebili dentro di noi. È per questo che ci sembrava giusto poter dare una mano nelle esigenze che ogni giorno la struttura si trova a gestire. Un ringraziamento inoltre – conclude Pelacani – va al direttore del Ricreatorio, don Michele Rogante il quale, grazie all’amicizia personale che ci lega ed alle tante occasioni di collaborazione intercorsa negli anni, ha accolto in maniera entusiasta il nostro contributo.” Davvero entusiasta è infatti don Michele Rogante, il quale confida che: “da tempo stavo cercando un modo per dotare il Ricreatorio di uno strumento così importante per un luogo come il San Carlo: sono sempre di più i giovani ed i ragazzi che frequentano la struttura e che qui vengono a svolgere numerose attività ricreative e sportive (come il calcio, il basket, il baseball): la proposta del Presidente Pelacani è stata una occasione in più per sperimentare come la Provvidenza non ci lascia mai soli. Inoltre – conclude don Michele – sentire nelle parole del Presidente l’affetto dimostrato nei confronti del Ricreatorio da lui e dai soci del club, mi conferma come il San Carlo sia ancora una volta un luogo speciale di incontro, comunione e crescita umana e spirituale”.

Share

“Christmas Party 2019” al Ricreatorio San Carlo

Il Natale è ormai alle porte e lo storico Ricreatorio cittadino si organizza per un nuovo momento di festa con tutti i ragazzi/e che vorranno ritrovarsi venerdì 20 dicembre, dalle 15.00 alle 18.00, per il “Christmas Party 2019”! Dopo il bel momento passato insieme in occasione dell’ “Holyween White Party” lo scorso 31 ottobre, ecco arrivare un nuovo pomeriggio di giochi (immancabile la tombola…), musica, merenda per tutti e tante sorprese… a tema natalizio! Un’opportunità da non perdere per divertirsi, vivere insieme l’atmosfera del Natale e farsi gli auguri di pace e serenità. Sarà inoltre l’occasione per sostenere la struttura portando a casa l’originalissima Pallina di Natale del San Carlo! Quanti infatti hanno a cuore il Ricreatorio “da sempre” o vogliono iniziare proprio con queste festività a sostenere le attività offerte ogni giorno nella struttura, potrà farlo lasciando un contributo libero e portando a casa una pallina da appendere all’albero come legame da conservare sempre nel cuore! “Sono davvero contento – dice don Michele Rogante, direttore del Ricreatorio – che anche quest’anno riusciamo a proporre una festa di Natale alla città. Sarà un momento di gioia ed allegria in attesa di una Gioia ancora più grande il prossimo 25 dicembre! Tutto grazie alla collaborazione degli operatori della struttura, Antonella Lupoli, Alberta Longo, Sara Salvatelli del Servizio Civile Caritas/Oratori e Davide Francheschelli del progetto G.O.A.L.S. della coop. Il Faro”.
Vi aspettiamo venerdì 20 dicembre, ore 15.00 al Ricreatorio San Carlo! FB: Ricreatorio San Carlo, Fermo.

Share

Al via il Natale al Ricreatorio San Carlo !

Le feste si avvicinano ed anche il San Carlo si prepara al meglio al Natale! Dopo l’illuminazione esterna già presente da giorni all’ingresso del Ricreatorio (rigorosamente verde ed arancione come i colori del logo ufficiale!), dopo il Presepe stampato lungo 16 metri al campetto da triangolo e dopo la splendida Natività Luminosa visibile da Via Roma (sopra l’ingresso in Via Cipriani 4), al Ricreatorio prende forma anche l’Albero di Natale. Un albero speciale perché addobbato dai bambini della classe seconda della scuola elementare Sapienza. Questa mattina infatti, sabato 7 dicembre, 18 bambini accompagnati dai maestri Paola Ferri, Rita Marino e Stefano Rocchetti, hanno raggiunto il San Carlo per divertirsi in due semplici e dinamici laboratori con i quali hanno realizzato gli addobbi per l’albero. Guidati da Antonella Lupoli, Alberta Longo e Sara Salvatelli (del servizio civile della Caritas di Fermo – progetto oratori), i bambini hanno preparato delle palline e dei simpatici pupazzetti con le mollette di legno da appendere all’albero all’ingresso della struttura, reso unico dal puntale, realizzato con la foto di gruppo di tutti i partecipanti!

“Mi fa davvero piacere questa collaborazione con la scuola Sapienza – dice don Michele Rogante, direttore del Ricreatorio – perché dimostra l’attenzione nei confronti del Ricreatorio da sempre luogo di incontro, aggregazione e crescita. Che anche i più piccoli possano sentirsi a casa in un luogo che potranno già vivere adesso ma che magari sentiranno familiare quando saranno giovani, è qualcosa di bello ed importante. Vorrei per questo ringraziare – conclude il direttore – il dirigente scolastico dell’ISC Betti Francesco Lucantoni che ha autorizzato l’uscita, i maestri che hanno accompagnato la classe e le collaboratrici del San Carlo per il lavoro svolto”.

Una mattinata di “lavoro” e festa (con la merenda offerta dagli operatori del San Carlo) resa possibile in parte anche grazie ai contributi della firma dell’8xmille alla Chiesa Cattolica, a conclusione della quale anche il Ricreatorio, in linea con la città di Fermo, da ufficialmente il via alle feste di Natale !

Share