News San Carlo

Iniziati al San Carlo… “I laboratori di Natale!”

Il Natale si avvicina ed il Ricreatorio San Carlo è pronto ad accoglierlo lasciandogli lo spazio che merita!

Ha infatti preso il via lo scorso 15 novembre “I Laboratori di Natale”, un percorso di sei laboratori tutti diversi fra loro (ma tutti a tema natalizio) rivolti ai ragazzi e ragazze, che si terranno ogni lunedì, fino al 20 dicembre, dalle ore 16.00 alle 17.30. Belli e stimolanti i temi dei vari incontri: si passerà dal realizzare il presepe al costruire il calendario dell’avvento, dal lavoro con il tronco di legno alla realizzazione del centro tavola di Natale, per concludere con i sassi colorati a tema natalizio e gli immancabili biglietti augurali. Sei laboratori per altrettanti sei momenti di divertimento, socializzazione e apprendimento, tutti negli spazi del Ricreatorio, con l’obiettivo di realizzare tantissimi lavori con i quali abbellire la propria casa in attesa del Natale.

 

Ogni laboratorio è gratuito e su prenotazione e si svolgerà nel pieno rispetto delle regole anticontagio da covid-19.

Il prossimo laboratorio è lunedì 22 novembre ed avrà come tema: realizziamo insieme il calendario dell’avvento. Non mancate.

Info e prenotazioni: 3403758917.

Share

Nasce al “San Carlo” il 1° laboratorio di Lingua dei Segni Italiana per bambini e ragazzi!

Nuova ed interessante proposta targata San Carlo.
Dall’incontro con l’Ente Nazionale Sordi Onlus-APS, Sezione Provinciale di Ascoli Piceno-Fermo e grazie al contributo dell’8xmille alla Chiesa Cattolica, nasce al Ricreatorio San Carlo il 1° laboratorio di Lingua dei Segni Italiana per bambini e ragazzi dagli 8 ai 15 anni.

“Sono davvero felice di questa collaborazione con la sezione provinciale dell’Ente Nazionale Sordi Onlus – dice don Michele, direttore del San Carlo – perché vedo in qualche modo realizzarsi un sogno che ho fin da quando ero ragazzo. Ho sempre avuto una forte attrazione per la lingua dei segni, che vedevo come interessante strumento per abbattere barriere e dialogare con tutti, senza escludere nessuno: con questo primo laboratorio, il San Carlo farà un passo in avanti verso l’inclusione, l’incontro e la sensibilizzazione alla LIS fin da bambini”.

Dal 16 novembre al 21 dicembre, ogni martedì dalle 16.30 alle 18.30, al San Carlo sarà possibile “dialogare” con l’esperta sorda madrelingua LIS Serena ed imparare a muovere i primi passi nella lingua dei segni. Sarà obbligatorio iscriversi telefonando al n. 3403758917. Ad arricchire la pubblicità della proposta, l’SP ENS Ascoli-Fermo ha realizzato anche un video visibile sui canali social del Ricreatorio San Carlo per il quale si ringrazia l’attore, Riccardo Moreschini, i video maker Baldeon Geovanny e Traini Andrea e Sara Brunellini del servizio interpretariato.

“Dal 16 novembre – conclude don Michele – il San Carlo si arricchirà di un nuovo servizio: il 1° laboratorio della LIS si va infatti ad aggiungersi al servizio di aiuto compiti gratuito offerto dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 18.30 ai bambini e ragazzi dai 7 ai 17 anni. Aiuto compiti ma anche attività, laboratori e divertimento possibili grazie alla collaborazione dei giovani del Servizio Civile Caritas, Progetto Oratori (per bambini e ragazzi dai 6 agli 11 anni) ed alla collaborazione con la coop. Il Faro di Macerata ed il Progetto GOALS (per ragazzi dai 12 ai 17 anni), da anni sostenitore di alcune attività del Ricreatorio.

Share

GREST 2021: esperienza unica ed indimenticabile al San Carlo di Fermo !

Cinque settimane di attività, giochi ed “incontri speciali” (dal 28.06 al 30.07), 25 giorni di entusiasmo e divertimento, più di 40 bambini e ragazzi dai 6 ai 16 anni coinvolti: sono questi i numeri del GREST 2021 organizzato dal Ricreatorio San Carlo di Fermo all’interno del proprio giardino. Alternando attività ispirate al film “Il Grande Gigante Gentile” a giochi ed esperienze speciali, i ragazzi hanno potuto vivere un mese all’insegna dell’incontro e dell’aggregazione, sempre nel pieno rispetto delle regole anticontagio. Grazie alla competenza ed impegno dell’operatrice del Ricreatorio, Antonella Lupoli, aiutata dall’educatrice Ilaria Quadrini, in collaborazione con l’animatrice Agnese Farina ed i ragazzi del Servizio Civile progetto Caritas Gian Marco Ciarabellini, Fabio Raggiunti e Claudia Properzi, al Grest del San Carlo i ragazzi/e hanno potuto conoscere il mondo della Pet Therapy con la Magical Pet, della Sitting Volley con la Scuola di Pallavolo Fermana, il Basket con la Asd Basket Fermo, l’Arteterapia con Ramona Montani, hanno abbellito il cemento dei “gradoni del triangolo” con i laboratori di arte e pittura insieme all’artista Francesco Valeri, lezioni di musica con il M. Maria Pauri, lezioni di ballo con il civilista Gian Marco Ciarabellini, laboratori di fumetto e molto altro, senza dimenticare due esperienze davvero speciali come la scoperta del linguaggio dei segni (LIS) insieme alla dott.ssa Federica Vetere, operatrice del progetto GOALS e il tuffo nel passato alla scoperta del Palio dell’Assunta insieme alla contrada San Martino, in abiti dell’epoca a parlare del Palio e a presentare giochi antichi. “E’ stato davvero un GREST favoloso – dice il direttore don Michele Rogante –; Antonella e gli animatori da lei coordinati sono riusciti addirittura a superare il successo dello scorso anno, offrendo ai ragazzi momenti unici, pieni di gioia e contenuti importanti allo stesso tempo. Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita del centro estivo al San Carlo: le associazioni, i volontari, i ragazzi del servizio civile, e non ultimi, i genitori, i quali credendo ancora una volta nel San Carlo, ci hanno permesso di dare vita ad una estate indimenticabile !! Importante – conclude don Michele – è stato anche il contributo ricevuto dai fondi dell’8xmille alla Chiesa Cattolica: una firma che diventa denaro a sostegno di numerosi progetti educativi e aggregativi anche a favore dei nostri ragazzi fermani”.

 

Per condividere la gioia dell’esperienza vissuta, non perdete il video qui sotto, realizzato insieme ai ragazzi del Grest con la preziosa collaborazione di Luigi Cardinali. (Un grazie speciale alla guest star Aurora Tulli !)

 

Share

“È ora? È ora!”: nuova proposta formativa del COF in vista dell’estate !

Dando sempre il giusto valore alla formazione, soprattutto di quanti prestano servizio con i ragazzi e giovani di un oratorio o in parrocchia, in vista dell’estate e delle iniziative che potranno essere organizzate, il COF (coordinamento oratori fermani) propone un nuovo percorso formativo in 4 tappe, in modalità online, dal titolo “È ora? È ora!”.

Il primo incontro, “È giunto il tempo…”, è fissato per giovedì 20 maggio e sarà a cura di Giuseppe Tondelli, formatore e consulente area educativa. Il secondo ed il terzo incontro saranno incentrati sulla figura dell’animatore: “L’animatore È” e “L’animatore FA”, fissati per giovedì 27 maggio e giovedì 3 giugno, saranno a cura del COF, con fra Andrea Patanè e don Alessio Massimi. L’ultimo incontro sulle Linee Guida e Sicurezza, a cura di Alessandro Ranieri, coordinatore dell’ambito territoriale sociale XIX di Fermo, è ancora con data da definire in attesa della pubblicazione delle stesse.

I quattro incontri, resi possibili grazie al contributo dall’8xmille alla Chiesa Cattolica, avranno inizio alle 21.00, e potranno essere seguiti sulla piattaforma ZOOM (previa prenotazione) e sui canali social del COF (profilo FB e canale Youtube). Info all’indirizzo: oratorifermani@gmail.com

Share

Un sasso per un sorriso: l’iniziativa degli oratori che rallegra le città !

È l’oratorio parrocchiale ICARE di Montegranaro a dare il via a fine febbraio: in spirito di comunione e condivisione con gli altri oratori del COF (coordinamento oratori fermani) presenta l’iniziativa “Un sasso per un sorriso” nel whatsapp del coordinamento: idea ripresa da un gruppo FB nato dall’esperienza personale di Heidi Aeling. La proposta piace subito a molti coordinatori di oratorio e in poco tempo si moltiplicano le realtà che danno vita al progetto. L’idea è semplice: chiunque (ma nella maggior parte dei casi, i ragazzi degli oratori e del catechismo) può fare un disegno o scrivere un pensiero positivo su un sasso che poi lascerà in giro per la città, facendolo diventare un piccolo dono inaspettato per chi avrà la fortuna di trovarlo! “Lo scopo – dicono dall’oratorio ICARE – è quello di scansare i pensieri tristi che affollano la mente in questo periodo: il sasso diventa un piccolo dono inaspettato e fonte di gioia inattesa”. Gli oratori di Fermo non rimangono a guardare, e sia l’oratorio DREAMLAND della parrocchia di Sant’Alessandro (insieme ai ragazzi del catechismo), sia il Ricreatorio SAN CARLO, rilanciano l’idea. Il primo, attraverso una locandina ed un video realizzati dai ragazzi stessi, presenta l’iniziativa invitando i “bambini” dai 0 ai 99 anni a colorare un sasso e lasciarlo in giro per il quartiere Tirassegno entro il 28 marzo (si avrà tempo fino al 4 aprile per trovare tutti i sassi). Il secondo, grazie alla collaborazione dei ragazzi che hanno frequentato il Ricreatorio in presenza finché si è potuto, invita tutti a cercare i sassi decorati dai ragazzi stessi all’interno del parco del San Carlo a partire da domenica 28 marzo. Agli oratori di Fermo, si è aggiunto anche il Centro Educativo per Minori OPERA DON RICCI, che ha condiviso l’iniziativa all’interno dei propri spazi.

Un’idea semplice ma capace di generare un sorriso e alleggerire la giornata – dice don Michele Rogante, Presidente COF e direttore del Ricreatorio San Carlo di Fermo – e che, inoltre, da dato la possibilità ai nostri ragazzi di respirare ancora una volta l’aria sana dell’oratorio seppur rimanendo nelle proprie case. Ovvio che – conclude don Michele – invito tutti a rispettare le regole imposte dalla zona rossa: uscire di casa per mettersi alla ricerca del sasso, non è consentito. Ma se invece si dovesse uscire per un altro valido motivo, date uno sguardo attento in giro…”. Immancabile l’invito a condividere la foto del sasso ritrovato: #unsassoperunsorriso è l’hashtag comune, ciascuno poi ha suggerito i propri canali: pagine FB “Veregra Up”, “Dreamland Oratorio”, “Ricreatorio San Carlo”, #oratoriodreamland, @sancarlofermo.  Buona caccia a tutti !

Share

D.A.D al Ricreatorio San Carlo !

Il Ricreatorio San Carlo ed il progetto G.O.A.L.S. (Coop. Il Faro) ancora insieme a servizio dei giovani! Da ieri, lunedì 30 novembre, la stretta collaborazione fra le due realtà ha dato vita ad un nuovo progetto: “Didattica a Distanza… Al Ricreatorio”, che permetterà ai giovani che lo vorranno di vivere “nuovi spazi” rispetto alla propria casa per la D.A.D. richiesta dalle scuole superiori. Se la confusione o la connessione internet di casa non ottimale dovessero rendere tutto più complicato, il Ricreatorio mette a disposizione le proprie stanze, una rete WI-FI libera e tre postazioni con PC. Inoltre saranno presenti degli educatori sempre a disposizione come supporto in caso di difficoltà. Il servizio, reso possibile anche grazie ai fondi dell’8xmille alla Chiesa Cattolica, è attivo dal 30 novembre fino al 23 dicembre, dalle 08.00 alle 13.00. Basta prenotarsi al n. 340.3758917 ed il gioco è fatto! Non aspettare: accetta l’invito e vieni a studiare al San Carlo, la tua seconda casa!

Share

“FormAzione in Fase2”: il percorso del COF in vista dei GREST 2020

Si avvicina l’estate, aumenta il desiderio di GREST in oratorio (e/o attività estive in parrocchia) .. ma siamo ancora nella fase 2 del Covid-19 (permanenza col virus). Ed allora cosa si fa ?

Non ci si arrende,
ci si forma
e si avviano le danze !!!

Con questo spirito il COF (Coordinamento Oratori Fermani) propone un percorso formativo in tre incontri sulla piattaforma zoom per tutti gli animatori, educatori e volontari che nella prossima estate presteranno servizio con i bambini/e, ragazzi/e e giovani in oratorio o in parrocchia.

Le date degli incontri sono martedì 9, venerdì 12, martedì 16 giugno alle ore 21.15; agli iscritti verrà fornito il link zoom per poter partecipare.
Info: oratorifermani@gmail.com
Iscrizioni: Modulo iscrizione Formazione Fase 2

Il titolo del percorso è “FormAzione in fase 2” e prevede gli interventi di tre relatori sulle “Linee Guida” del DIPOFAM (tenuto dal Per. Ind. Mirco Moretti www.studiomircomoretti.it ), sugli aspetti pedagogici (tenuto da Amedeo Angelozzi, dal titolo “Lontani o vicini? Attivare e curare ancora la bellezza dell’incontro”) e sugli aspetti psicologici (tenuto da Marta Andrenacci, dal titolo “Il piccolo gruppo: un’occasione per instaurare relazioni speciali”): tre attenzioni che permetteranno ai partecipanti al percorso di essere pronti per una corretta estate in fase 2.

Singolare ed interessante il titolo del percorso, che giocando fra il concetto di “formazione” e l’invito a “dare FORMA (corretta) ad una (nuova) AZIONE”, vuol comunicare la necessità e bellezza di ripartire al meglio con delle azioni concrete che facciano tesoro di tutto quello che di buono il lockdown ci ha permesso di imparare. (Scarica la Locandina FormAzione in Fase 2 – 06.2020)

Il percorso formativo è un’altra delle numerose attività che il COF riesce a proporre anche grazie al contributo dell’8xmille alla Chiesa Cattolica, presente ogni anno grazie alla firma di tutti coloro che credono nei progetti realizzati e ancora da realizzare dalla Chiesa Cattolica (… oratori ? Firmate anche voi !!! Maggiori info, CLICCA QUI)

 

MATERIALI  inviati dai formatori

1° incontro: Linee Guida del DIPOFAM.
Mirco Moretti, perito industriale
Locandine: COME INDOSSARE LA MASCHERINA, decalogo ISS, DISTANZA 1 METRO, LAVARSI MANI, OBBLIGO MASCHERINA, SOLUZIONE IGIENIZZANTE, VIETATO ACCESSO FEBBRE
Disinfettanti e detergenti: modalità d’uso e % di efficacie per utilizzo domestico
video della diretta streaming su Facebook

 

2° incontro: “Il piccolo gruppo: un’occasione per instaurare relazioni speciali”.
Marta Andrenacci, psicologa
Il potere dell’Empatia (guarda video)
Il piccolo gruppo_ un’occasione per legami speciali
video della diretta streaming su Facebook




3° incontro:
“Lontani o vicini? Attivare e curare ancora la bellezza dell’incontro”.
Amedeo Angelozzi, pedagogista
Materiale su come Gestire il conflitto
video della diretta streaming su Facebook

 

Share

L’oratorio… in quarantena !

Lanciato l’appello a condividere le idee … ecco i primi riscontri arrivati al COF!

Il contatto virtuale tramite profili FB, siti internet e gruppi WA è indubbiamente il più gettonato (spesso ricorrendo ai cellulari dei genitori organizzati in “gruppi e sottogruppi” così da poter raggiungere i più piccoli).


L’oratorio SAN CLAUDIO di Corridonia
ha pensato ad un sostegno quotidiano attraverso l’invio del “Vangelo del giorno” con relativo commento. Nella Settimana Santa hanno condiviso un video sulla vita di Gesù così da comprendere meglio i giorni della Passione.


L’oratorio SACRO CUORE di Porto Sant’Elpidio
punta al gruppo WA dei genitori nel quale condivide capitoli di una speciale storia ! Gli animatori stanno scrivendo un racconto dal titolo “Il bambino che salvò il mondo”, che ha come protagonista una bambino di nome Enea costretto a vivere in casa questa particolare situazione di quarantena ed ogni settimana viene pubblicato un capitolo del racconto.
Leggi il cap 1 – Uno strano incontro

Inoltre, a sostegno dei genitori, condividono materiale multimediale preso da internet (video, canzoni, tutorial per lavoretti) seguendo uno schema “tematico” (un tema diverso ogni settimana à attività in linea col tema à collegamento al vangelo della domenica o alle festività/ricorrenze della settimana)


L’oratorio I CARE di Montegranaro
ha mantenuto i contatti con i bambini passando da un iniziale gruppo WA di genitori ad un gruppo WA tutto dei ragazzi così da poterli raggiungere direttamente (senza far impazzire i genitori !!!). Un’attività speciale, bella e divertente è stata realizzare un video di foto che ha coinvolto sacerdoti, educatori, animatori e bambini per far sentire tutti più vicini nonostante la distanza!


L’oratorio SAN DOMENICO SAVIO di Civitanova Marche porta avanti delle attività web con i bambini e le famiglie. E’ stata creata una lista broadcast di WA alla quale vengono inviati video di letture animate e lavoretti, registrati dagli educatori di oratorio. Si cerca di mandare un paio di invii a settimana e si propongono semplici cose che possono essere realizzate facilmente con il materiale disponibile in casa. Le risposte positive da parte dei ragazzi sono numerose, con tante foto e video dei bambini e ringraziamenti da parte delle famiglie che sentono vicino l’oratorio. Si è inoltre deciso di iniziare a preparare una “bozza” di Grest, pensato all’aria aperta e con piccoli gruppi, utilizzando il sussidio 2020 dell’Anspi.


L’oratorio PARTI DAL PORTO di Porto Sant’Elpidio tiene vivi quotidianamente i contatti tra tutti gli animatori con i quali ci sentiamo tramite i social. Con alcuni ragazzi, in particolar modo con quelli che hanno maggiori problematicità di carattere personale, sono state attivate delle piccole attività, tramite pc o smartphone, in prosecuzione di quelle ordinarie. Si sta anche progettando il prossimo futuro ma si attende l’allentamento del lockdown per capire quali possibili vie percorrere.

 

Share

Oratori e … quarantena !

Carissimi “ORATORI” …
( ricordando in questo modo tutti voi coordinatori, educatori, animatori, giovani, ragazzi … e non ultimi i vostri don ! )  … COME STATE ?

Tutti noi del COF speriamo davvero di trovarvi bene!

Sono ormai passati quasi due mesi dal giorno in cui abbiamo dovuto smettere di frequentare la nostra “seconda CASA” e sono certo che tutti aspettiamo con trepidazione il momento in cui poter tornare a respirare di nuovo l’ “aria di oratorio” !

In attesa di quel momento, sentendoci noi una grande FAMIGLIA, come COF vorremmo coinvolgervi in un semplice progetto che ci permetterà di mettere in comune le idee, le iniziative, le proposte che forse in queste settimane avete continuato a fare ai vostri ragazzi e giovani. Probabilmente molti di voi educatori ed animatori, con la complicità dell’“on-line” e di whatsapp, avete dato spazio alla fantasia riuscendo a mantenere VIVI i contatti con i vostri ragazzi/e attraverso attività, proposte, video …

Sono proprio queste le IDEE che vorremmo raccogliere, mettere insieme e rilanciarle a tutti gli oratori !!

Vi chiediamo allora di condividere ciò che avete fatto, ciò che state facendo e ciò che vorrete fare, pensando magari anche all’estate, inviando i vostri contributi qui sul gruppo WA dei coordinatori e/o all’indirizzo email oratorifermani@gmail.com, così che il “BELLO” di ciascuno, possa diventare la “RICCHEZZA” di tutti !

Vi aspettiamo ! Un abbraccio e a presto !
don Michele e l’Equipe COF

Share

Gli oratori dell’Arcidiocesi di Fermo in comunione con la CEM in merito al Covid-19

Carissimi coordinatori, educatori ed animatori di oratorio, seppur nel pieno di una situazione particolare che ci ha un po’ colti di sorpresa, mi auguro abbiate potuto iniziare al meglio questa Quaresima 2020, tempo favorevole per riscoprire la bellezza e profondo significato del DIGIUNO, della PREGHIERA e della FRATERNITA’/CARITA’.

Come sapete, a seguito dell’ordinanza firmata dal Presidente della Regione Marche, gli Arcivescovi e Vescovi della CEM (Conferenza Episcopale Marchigiana) hanno diffuso un comunicato stampa con alcune indicazioni attraverso le quali anche la Chiesa avrebbe potuto collaborare al contenimento di una possibile diffusione del virus Covid-19.

Tali indicazioni, fra le altre cose, ci dicono l’opportunità di interrompere le attività in oratorio fino al 4 marzo 2020, in linea con quanto il Presidente Ceriscioli ha chiesto per le scuole di ogni ordine e grado. Sarebbe dopotutto abbastanza “ridicolo” tenere le scuole chiuse ma ricreare la classe al dopo-scuola in oratorio. Permettetemi una battuta: se è pericoloso, è pericoloso sempre ! 

Con la presente ci tengo a ricordare che il COF (Coordinamento Oratori Fermani) è ancora in linea con le indicazioni dateci dagli Arcivescovi e Vescovi delle Marche attraverso il loro comunicato, nonostante sia uscita una rettifica della Regione Marche (che riguarda più le “realtà civili”) e nonostante girino notizie (online e non) che riportano anche altri suggerimenti.

In profonda comunione con le indicazioni della CEM, invitiamo tutti gli oratori a rispettare quanto è stato comunicato, in un atteggiamento di PRUDENZA, DOCILITA’ e NON ALLARMISMO.

Essere battitori liberi e creare confusione non serve a nessuno; essere testimonianza – seppur nella prova – di comunione e obbedienza, è ciò che edifica tutti.

Grazie a tutti per l’attenzione, e di nuovo buona Quaresima!

don Michele e l’equipe COF.

Share