News San Carlo

Il Rotarac Club La Marca dona un defibrillatore DAE al Ricreatorio San Carlo

Giornata importante quella di ieri, mercoledì 29 gennaio 2020, per il Ricreatorio San Carlo di Fermo. Grazie infatti all’attenzione e all’impegno del Rotarac Club La Marca è stato donato al Ricreatorio un nuovissimo Defibrillatore DAE. “È stato davvero un grande piacere – dichiara il Presidente Lorenzo Pelacani – per il Rotaract Club La Marca aver potuto contribuire fattivamente in favore del Ricreatorio San Carlo con la donazione di un Defibrillatore Dae: in questo modo si potrà garantire la sicurezza di tutti coloro che quotidianamente frequentano gli spazi della struttura. Tra i bambini ed i ragazzi, ma anche tra le famiglie e gli anziani, il parco, i campetti e le strutture del ricreatorio sono sempre molto frequentate, ed è bene essere pronti di fronte a qualsiasi esigenza si possa venire a creare. Diversi soci del club ed io stesso – continua il Presidente Pelacani – abbiamo passato molto tempo da ragazzini al San Carlo ed i ricordi di quei momenti di spensieratezza e divertimento sono ancora oggi indelebili dentro di noi. È per questo che ci sembrava giusto poter dare una mano nelle esigenze che ogni giorno la struttura si trova a gestire. Un ringraziamento inoltre – conclude Pelacani – va al direttore del Ricreatorio, don Michele Rogante il quale, grazie all’amicizia personale che ci lega ed alle tante occasioni di collaborazione intercorsa negli anni, ha accolto in maniera entusiasta il nostro contributo.” Davvero entusiasta è infatti don Michele Rogante, il quale confida che: “da tempo stavo cercando un modo per dotare il Ricreatorio di uno strumento così importante per un luogo come il San Carlo: sono sempre di più i giovani ed i ragazzi che frequentano la struttura e che qui vengono a svolgere numerose attività ricreative e sportive (come il calcio, il basket, il baseball): la proposta del Presidente Pelacani è stata una occasione in più per sperimentare come la Provvidenza non ci lascia mai soli. Inoltre – conclude don Michele – sentire nelle parole del Presidente l’affetto dimostrato nei confronti del Ricreatorio da lui e dai soci del club, mi conferma come il San Carlo sia ancora una volta un luogo speciale di incontro, comunione e crescita umana e spirituale”.

Share

“Christmas Party 2019” al Ricreatorio San Carlo

Il Natale è ormai alle porte e lo storico Ricreatorio cittadino si organizza per un nuovo momento di festa con tutti i ragazzi/e che vorranno ritrovarsi venerdì 20 dicembre, dalle 15.00 alle 18.00, per il “Christmas Party 2019”! Dopo il bel momento passato insieme in occasione dell’ “Holyween White Party” lo scorso 31 ottobre, ecco arrivare un nuovo pomeriggio di giochi (immancabile la tombola…), musica, merenda per tutti e tante sorprese… a tema natalizio! Un’opportunità da non perdere per divertirsi, vivere insieme l’atmosfera del Natale e farsi gli auguri di pace e serenità. Sarà inoltre l’occasione per sostenere la struttura portando a casa l’originalissima Pallina di Natale del San Carlo! Quanti infatti hanno a cuore il Ricreatorio “da sempre” o vogliono iniziare proprio con queste festività a sostenere le attività offerte ogni giorno nella struttura, potrà farlo lasciando un contributo libero e portando a casa una pallina da appendere all’albero come legame da conservare sempre nel cuore! “Sono davvero contento – dice don Michele Rogante, direttore del Ricreatorio – che anche quest’anno riusciamo a proporre una festa di Natale alla città. Sarà un momento di gioia ed allegria in attesa di una Gioia ancora più grande il prossimo 25 dicembre! Tutto grazie alla collaborazione degli operatori della struttura, Antonella Lupoli, Alberta Longo, Sara Salvatelli del Servizio Civile Caritas/Oratori e Davide Francheschelli del progetto G.O.A.L.S. della coop. Il Faro”.
Vi aspettiamo venerdì 20 dicembre, ore 15.00 al Ricreatorio San Carlo! FB: Ricreatorio San Carlo, Fermo.

Share

Al via il Natale al Ricreatorio San Carlo !

Le feste si avvicinano ed anche il San Carlo si prepara al meglio al Natale! Dopo l’illuminazione esterna già presente da giorni all’ingresso del Ricreatorio (rigorosamente verde ed arancione come i colori del logo ufficiale!), dopo il Presepe stampato lungo 16 metri al campetto da triangolo e dopo la splendida Natività Luminosa visibile da Via Roma (sopra l’ingresso in Via Cipriani 4), al Ricreatorio prende forma anche l’Albero di Natale. Un albero speciale perché addobbato dai bambini della classe seconda della scuola elementare Sapienza. Questa mattina infatti, sabato 7 dicembre, 18 bambini accompagnati dai maestri Paola Ferri, Rita Marino e Stefano Rocchetti, hanno raggiunto il San Carlo per divertirsi in due semplici e dinamici laboratori con i quali hanno realizzato gli addobbi per l’albero. Guidati da Antonella Lupoli, Alberta Longo e Sara Salvatelli (del servizio civile della Caritas di Fermo – progetto oratori), i bambini hanno preparato delle palline e dei simpatici pupazzetti con le mollette di legno da appendere all’albero all’ingresso della struttura, reso unico dal puntale, realizzato con la foto di gruppo di tutti i partecipanti!

“Mi fa davvero piacere questa collaborazione con la scuola Sapienza – dice don Michele Rogante, direttore del Ricreatorio – perché dimostra l’attenzione nei confronti del Ricreatorio da sempre luogo di incontro, aggregazione e crescita. Che anche i più piccoli possano sentirsi a casa in un luogo che potranno già vivere adesso ma che magari sentiranno familiare quando saranno giovani, è qualcosa di bello ed importante. Vorrei per questo ringraziare – conclude il direttore – il dirigente scolastico dell’ISC Betti Francesco Lucantoni che ha autorizzato l’uscita, i maestri che hanno accompagnato la classe e le collaboratrici del San Carlo per il lavoro svolto”.

Una mattinata di “lavoro” e festa (con la merenda offerta dagli operatori del San Carlo) resa possibile in parte anche grazie ai contributi della firma dell’8xmille alla Chiesa Cattolica, a conclusione della quale anche il Ricreatorio, in linea con la città di Fermo, da ufficialmente il via alle feste di Natale !

Share

10.11.2019: tutto al top anche al 2° incontro formativo COF

Si è svolto la scorsa domenica 10 novembre il secondo dei tre appuntamenti formativi proposti dal COF (Coordinamento Diocesano Oratori) agli educatori ed animatori di oratorio dell’Arcidiocesi di Fermo. Un incontro davvero interessante dal titolo “Ascolto, discernimento, empatia: i segreti dell’accompagnatore”, che si inserisce in un percorso più ampio dal titolo “eduCARE alla vita è… accompagnare” e che vede gli oratori della diocesi di Fermo formarsi a partire dai suggerimenti espressi da Papa Francesco nella Christus Vivit. Ad approfondire sapientemente i tre segreti anticipati nel titolo dell’incontro (ascolto, discernimento, empatia, che altro non sono che le tre sensibilità presentate dal papa ai nn. 292-293-294 della CV) è stato Matteo Facchino, mental coach per educatori e già membro del COF. La sua esperienza e la sua formazione acquisita negli anni attraverso studi specifici hanno permesso ai presenti di trascorrere una interessante ed utile mattinata di formazione, riportando a casa numerosi concetti ma soprattutto esempi pratici da vivere nei propri oratori. La mattinata è iniziata alle 08.30 con la celebrazione della messa, è proseguita con la formazione alle ore 09.30 e si è conclusa alle ore 12.30 con gli avvisi ed i saluti di rito da parte del presidente del COF, don Michele Rogante. L’appuntamento per il terzo ed ultimo incontro formativo, realizzati grazie al contributo dei fondi CEI per l’8xmille, è per domenica 26 gennaio sempre al Ricreatorio San Carlo, sede diocesana del coordinamento.

Maggiori info: www.oratorifermani.it;
FB: Coordinamento oratori fermani.

Share

31 ottobre … in oratorio!

Un 31 ottobre diverso dalle solite feste a tema horror è quanto gli oratori dell’Arcidiocesi di Fermo vogliono proporre ai propri ragazzi e giovani. Tante sono infatti le proposte ideate e realizzate nel territorio diocesano per far vivere a quanti frequentano l’oratorio (e non solo) momenti di divertimento, riflessione, luce e preghiera. 

Ecco di seguito alcune iniziative arrivate dagli oratori appartenenti al C.O.F.:

 

 

Holyween White Party al Ricreatorio San Carlo di Fermo. Per ragazzi/e dalla seconda elementare alla terza media, dalle ore 16.00 alle ore 18.30

 

 

 

 

 

Veglia di tutti i santi alla Parrocchia della SS. Annunziata di Montecosaro Scalo.
Dalle ore 21.00, video proiezione di un minifilm sulla vita di San Giovanni Paolo II e Santa Teresa di Calcutta. Momento di preghiera e festa con musica e balli alla fine 

 

 

 

 

 

Holy Win dall’oratorio di San Claudio, presso il teatrino parrocchiale, dalle 18.30 alle 22.30. Sono invitati tutti i bambini e ragazzi per festeggiare con giochi, canti e balli la vigilia di ogni santi. Si cenerà insieme 

 

 

 

 

 

Santi Supereroi dall’oratorio San Domenico Savio di Santa Maria Apparente. Dalle ore 17.00, un pomeriggio di festa, giochi e musica.

 

 

 

 

 

Festa di tutti i Santi, dalla Parrocchia di Montecosaro, in collaborazione con il G.A.M. (Gioventù Ardente Mariana). alle ore 21.15 Veglia di Preghiera nella Chiesa di San Lorenzo a Montecosaro.

Share

Un 31 ottobre di luce al Ricreatorio San Carlo!

Due iniziative luminose per un 31 ottobre controcorrente! L’incontro e la collaborazione fra il Ricreatorio San Carlo di Fermo, la coop. “Il Faro” di Macerata attraverso il progetto GOALS attivo nella struttura e lo splendido staff di educatori dei gruppi giovanissimi parrocchiali della vicaria di Fermo (insieme ai parroci don Andrea Patanè, don Paolo Scoponi, don Michele Rogante), hanno dato vita a due iniziative speciali per il prossimo 31 ottobre 2019, tutte al San Carlo: “Holyween White Party” e “…sti stanti! I soliti Ignoti”. La prima è rivolta ai ragazzi/e delle elementari e medie, dalle ore 16.00 alle 18.30 circa; la seconda è rivolta ai ragazzi delle superiori, dalle ore 19.45 in poi (con cena annessa) c/o la Sala Cipriani (sempre Ricreatorio San Carlo).

“Holyween White Party” sarà un pomeriggio di giochi, musica e merenda aperto a tutti i ragazzi/e: divisi in squadre, i partecipanti dovranno sfidarsi in particolari giochi come il “White party”, il “Ruba Aureola”, “Le chiavi di San Pietro”, “Un posto in Paradiso” … e per finire, merenda insieme. Unico obbligo per partecipare: indossare qualcosa di bianco e lasciare a casa le maschere da mostriciattoli. Per tutto il pomeriggio sarà inoltre possibile a tutti venire al Ricreatorio a chiedere “dolcetto o scherzetto?”, ma per ottenere i dolci in cambio, bisognerà fare la domanda giusta!

“…sti Santi! I soliti Ignoti” sarà invece una cena con gioco annesso pensata per i ragazzi delle superiori. Sulla falsa riga del famoso programma di Rai Uno, le squadre presenti, fra una pietanza e l’altra, dovranno sfidarsi per riconoscere il maggior numero di “santi ignoti” possibile. Una serata gioco sicuramente divertente che eredita il successo della “cena con martirio” del 2018 e che nasce dall’idea degli educatori dei gruppi giovanissimi delle parrocchie della città riunitisi con la voglia di pensare insieme a qualcosa di bello per i propri ragazzi.

“Due idee luminose e divertenti – dice don Michele Rogante, direttore del Ricreatorio San Carlo – pensate insieme ad una splendida squadra di giovani della città interessati non tanto al contrastare qualcosa, quanto piuttosto al proporre “Altro”. Sembra che ormai il 31 ottobre debba essere sinonimo di terrore, tenebre e oscurità; a noi fa più allegria la luce, fa più interesse conoscere la vita di qualche Santo, ci piace di più “urlare” con delle rumorose risate piuttosto che con grida di paura. Tutto questo – conclude con Michele – si è concretizzato in due distinti momenti rivolti a due diverse fasce di età, che però vedono il San Carlo come realtà in comune: un luogo di incontro, formazione e divertimento da sempre PER i giovani … e DEI giovani”.
Il tutto è stato possibile anche grazie al contributo dell’8xmille alla Chiesa Cattolica.
Vi aspettiamo.
Info al numero: 3403758917. FB: Ricreatorio San Carlo.

Share

“Follow Yourself”: Acli e COF contro il cyberbullismo e la dipendenza tecnologica

Le Acli Marche, in collaborazione con il C.O.F. (Coordinamento Oratori Fermani), presentano “Follow Yourself”, un interessante progetto sull’informazione e la prevenzione del cyberbullismo e della dipendenza tecnologica organizzato per il prossimo lunedì 28 ottobre alle ore 21.15 c/o la sala convegni del Ricreatorio San Carlo di Fermo.

Sarà un incontro di formazione rivolto ai coordinatori di oratorio della diocesi e si inserisce come importante approfondimento su una tematica molto attuale in un percorso di formazione già avviato dagli oratori fermani lo scorso 29 settembre, dal titolo “EduCARE alla vita … è accompagnare”, nel quale si sta riflettendo proprio sulla capacità di saper accompagnare per essere un buon educatore di oratorio (10 novembre secondo incontro, 26 gennaio 2020 terzo incontro).

Con “Follow Yourself” le Acli intendono promuovere un uso consapevole delle nuove tecnologie, strumenti di comunicazione potenti ma anche pervasivi. Attraverso linguaggi adeguati alle diverse età e ai diversi ruoli dei destinatari, gli interventi metteranno in luce i vantaggi ma anche i rischi correlati all’uso dei mezzi digitali. L’incontro si svolge attraverso l’intervento di due psicologi che affronteranno le tematiche del progetto analizzando sia gli indicatori di rischio cui prestare attenzione nel comportamento dei giovani che le strategie protettive per promuovere un uso consapevole di internet e social media. Il tema dell’abuso/dipendenza da mezzi di comunicazione digitali (smartphone in particolare) sta assumendo, anche in Italia, una notevole importanza per la sua diffusione. Circa l’80% dei bambini tra i 3 e i 5 anni iniziano ad usare la tecnologia digitale. Ma il dato più preoccupante è quello relativo ai genitori: il 70% propone l’uso dello smartphone già dai 2 anni di età dei figli. Proprio per dare una giusta risposta a questo fenomeno, il COF ha appoggiato il progetto “Follow Yourself” offrendo a tutti i coordinatori di oratorio la possibilità di formarsi accuratamente.

Scarica la brochure ( Followyourself-brochure-sito )
visita il sito del progetto: https://www.followyourself.it/

 

Share

“EduCARE alla vita è… accompagnare!” Al via la formazione targata COF!

Domenica 29 settembre, dalle 08.30 alle 13.00, il Ricreatorio San Carlo di Fermo ospiterà il primo appuntamento del nuovo ciclo di incontri formativi targati COF. Come ogni anno, anche per l’anno oratoriano che sta per iniziare, il Coordinamento Oratori Fermani ha pensato ad un percorso di formazione per educatori ed animatori di oratorio incentrato sul tema dell’accompagnamento come opportunità educativa.
Il titolo dell’incontro sarà “Accompagnare … a partire dalla Christus Vivit” ed il relatore dell’incontro sarà Marco Giachini. La formula sarà quella di sempre, ormai collaudata con successo: ritrovo alle ore 08.30 per vivere insieme la Santa Messa. Alle 09.30 inizierà l’incontro che terminerà alle ore 12.45.
Non mancate !!!
I prossimi appuntamenti formativi sono fissati per domenica 10 novembre 2019 e domenica 26 gennaio 2020

Share

Servizio Civile e “progetti Caritas”: incontro informativo al San Carlo

Il servizio civile nazionale è una splendida opportunità ed esperienza di formazione, servizio e crescita personale rivolta ai giovani dai 18 ai 29 anni. Recentemente è stato pubblicato il bando per l’anno 2019 (con scadenza iscrizioni il 10 ottobre, ore 14.00) e la Caritas Diocesana di Fermo ha ottenuto l’approvazione di 6 progetti per un totale di 34 posti disponibili in 13 sedi in tutto il territorio diocesano. Progetti che prevedono azioni di aiuto e impegno per il bene comune e lo sviluppo delle comunità e che spaziano in vari ambiti: nelle zone colpite del terremoto (con attività di animazione per e con i giovani); negli oratori (con l’animazione e le attività di doposcuola per ragazzi, bambini e giovani); nelle mense e nei centri di ascolto; nell’aiuto alle persone anziane con la compagnia e attività di animazione; nelle attività di agricoltura sociale con persone svantaggiate. Il servizio civile dura dagli 8 ai 12 mesi, con 25 ore settimanali di impegno e prevede un’indennità mensile. Possono presentare la domanda tutti i giovani, italiani e stranieri regolarmente soggiornanti.

Per conoscere meglio questa opportunità e ricevere tutte le informazioni utili, il prossimo lunedì 23 settembre alle ore 17,30, presso il Ricreatorio S. Carlo a Fermo, si terrà un incontro di presentazione durante il quale si evidenzieranno le novità del bando e le altre opportunità nel territorio per i giovani.

Non mancate! FB: “Ricreatorio San Carlo”, “Caritas diocesi Fermo”

Share

San Carlo Run: archiviata con successo la 1° edizione !

“Un buon numero di iscritti (85 per la precisione), un po’ di sudore e tanto divertimento!” Così don Michele Rogante, direttore del Ricreatorio San Carlo riassume la 1° edizione in assoluto della “San Carlo Run”, una corsa non competitiva di 4 e 8 km che si è svolta sabato 22 giugno a Fermo. Partenza ed arrivo allo storico Ricreatorio cittadino, con un percorso che si è snodato per le vie della città in un mix fra “dentro e fuori le mura storiche”. A conclusione, cena offerta e tanti premi ai vincitori. “Per essere la 1° edizione – dice don Michele – sono molto soddisfatto di come è andata. Vedere che più di 80 persone hanno accolto l’invito ed indossando la maglia arancione dell’evento, si sono messe in gioco correndo per le vie della città, è stato molto bello. Ho avuto complimenti sia per il percorso proposto, sia per i premi assegnati e non ultimo per la qualità della cena, e tutto questo mi fa davvero piacere. Insomma, qualche miglioria da apportare, ma direi che ci siamo!”. Tanti i ringraziamenti da fare: al gruppo podistico AVIS di Fermo nella persona di Natalino Mattieto per l’organizzazione e al presidente AVIS Mirco Parmegiani presente all’evento; al Comune di Fermo per il patrocinio ed all’assessore Scarfini per la presenza e vicinanza; alla Polizia Municipale di Fermo nella persona del comandante Dell’Arciprete per la splendida collaborazione, all’ass. Carabinieri in congedo nella persona di Benedetto Capponi, alla Croce Verde di Fermo per l’assistenza medica, alla Contrada San Martino per la cucina; un grazie speciale ad Alberta Longo e Federica Scamaccio (progetto Goals), e non ultimo, un grazie alla coop. “Il Faro” di Macerata che col progetto Goals avviato da mesi al San Carlo, sta sostenendo delle iniziative a favore dei giovani della città. Grazie poi agli “sponsor”: Piscina/palestra O2, Palestra Colosseum, SportLab, Pizzeria Pizzicosa, salumificio Ciriaci. Grazie ai gruppi che hanno partecipato: Avis Mobilificio Lattanzi, Rione Murato, Faleria, Avis Fermo. In ultimo, ma non per importanza, grazie ai vincitori che con la loro presenza hanno arricchito la manifestazione:
cat. uomini 8 km, Luca Carestia (1°), Cappuccio Vincenzo (2°) , Liccià Andrea (3°);
cat. donne 8 km, Paniccià Michela (1°), Recchioni Tiziana (2°), Paola Perticarini (3°);
cat. speciale Goals (giovani): Francesca Ramini (1°), Flamini Dajana (2°), Davide Onori (3°);
cat. speciale “Famiglia”: Gasparroni Alessio (con la mamma Laura) (1°) e Lupi Teresa (col papà Claudio) (2°)

Share